di venerdì 24 novembre 2017
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Residua instabilità nelle prossime ore ma temperature ancora al disotto delle medie

Pubblicato da Giovanni De Palma lunedì 18 gennaio 2016, 7:11 | 1,203 letture
Inserito nella categoria Allerte, Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La nostra Regione continua ad essere interessata da un flusso di correnti molto fredde di origine artica che, in queste ultime ore, ha favorito rovesci diffusi, a prevalente carattere nevoso, soprattutto sul versante orientale della nostra Regione e sulla Valle Peligna. Nelle prossime ore la situazione tenderà gradualmente a migliorare, anche se in mattinata insisteranno annuvolamenti sul settore orientale e costiero con possibili rovesci nevosi, fino in pianura, ma la tendenza è verso un ulteriore miglioramento, soprattutto dalla seconda metà della giornata. Una nuova perturbazione atlantica raggiungerà le regioni meridionali nella giornata di martedì, provocando, con tutta probabilità, nevicate su basso Lazio e Campania, anche in pianura. Da monitorare, infine, un possibile nuovo peggioramento nella giornata di venerdì, a causa dell’arrivo di masse d’aria fredda provenienti dai vicini Balcani: vedremo. L3

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso con annuvolamenti consistenti sul settore orientale e costiero con possibili rovesci di neve, localmente anche intensi lungo la fascia costiera, occasionalmente a carattere temporalesco. La tendenza è verso un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche, più probabile dalla seconda metà della giornata. Gelate diffuse, specie durante le ore serali, notturne e al primo mattino: a tal proposito si raccomanda prudenza per la presenza di tratti stradali ghiacciati, attenzione.

Temperature: In diminuzione, specie nei valori minimi.

Venti: Deboli o moderati dai quadranti settentrionali con residui rinforzi sul settore orientale.

Mare: Molto mosso o agitato.