di venerdì 24 novembre 2017
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

L’Italia sotto la scia delle correnti atlantiche con perturbazioni in rapida successione

Pubblicato da Giovanni De Palma giovedì 11 febbraio 2016, 7:10 | 1,004 letture
Inserito nella categoria Allerte, Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La nostra Penisola continua ad essere sotto la scia di correnti atlantiche in seno alle quali si muovono sistemi nuvolosi in rapida successione, talvolta preceduti da un rinforzo dei venti meridionali. Una nuova perturbazione, dopo il passaggio perturbato di ieri, sta attraversando la nostra Regione, accompagnata da una generale diminuzione delle temperature che favoriscono episodi nevosi al disopra dei 500-600 metri, specie sulla Marsica e nell’Aquilano. Nelle prossime ore la perturbazione tenderà a spostarsi verso levante, favorendo un temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche, in attesa del passaggio di un nuovo sistema nuvoloso atteso tra la tarda mattinata e il tardo pomeriggio di venerdì, a partire dal settore occidentale dove, tuttavia, i fenomeni saranno più frequenti rispetto alle restanti zone. Dalla serata-nottata di venerdì, inoltre, è previsto un nuovo rinforzo dei venti occidentali che precedono l’arrivo di una nuova intensa perturbazione di origine atlantica. Perturbazione che, alla luce dei dati attuali a nostra disposizione, favorirà la formazione e l’approfondimento di una vasta circolazione depressionari sui nostri mari occidentali tra domenica e mercoledì, depressione alla quale sarà associata una nuova fase di maltempo anche per la nostra Regione: vedremo. L1

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni estese, generalmente deboli, occasionalmente di moderata intensità, nevose al disopra dei 500-600 metri sulla Marsica e nell’Aquilano, localmente anche sulle zone pedemontane che si affacciano sul versante adriatico. Schiarite dalla tarda mattinata e nel pomeriggio, tuttavia non si escludono nuovi addensamenti tra il pomeriggio e la serata, specie sul settore orientale, con possibili nuovi rovesci. Temporaneo miglioramento in nottata e nella mattinata di venerdì ma un nuovo sistema nuvoloso attraverserà la nostra Regione entro la serata, a partire dal settore occidentale.

Temperature: In diminuzione, specie nei valori massimi.

Venti: Deboli dai quadranti occidentali con rinforzi sulle zone montuose.

Mare: Generalmente mosso.