di venerdì 19 ottobre 2018
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Paolo Serafini, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Tempo instabile al nord e al meridione, ampie schiarite sulle regioni centrali

Pubblicato da Giovanni De Palma mercoledì 17 febbraio 2016, 7:06 | 722 letture
Inserito nella categoria Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La nostra Penisola risulta ancora interessata da una perturbazione che determina condizioni di instabilità sulle regioni settentrionali e in particolare sul settore nord-orientale dove, in queste ultime ore, si registrano frequenti manifestazioni temporalesche, mentre annuvolamenti interessano le estreme regioni meridionali dove, tuttavia, il tempo tenderà a peggiorare a partire dalle prossime ore, specie sul settore ionico e sulla Sicilia, a causa della risalita verso nord di un minimo depressionario che, nella giornata di giovedì, coinvolgerà, marginalmente anche la nostra Regione, favorendo un nuovo aumento della nuvolosità e precipitazioni, soprattutto sul settore orientale e costiero. Andrà decisamente meglio, invece, nelle prossime ore, sulla nostra Regione si prevedono ampie schiarite con possibili annuvolamenti sulle zone montuose e sul settore occidentale, in estensione verso il settore orientale nel pomeriggio.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso con possibili banchi di nebbia nelle pianure e nelle valli, specie durante le ore più fredde della giornata. Annuvolamenti saranno possibili sul settore occidentale e sulle zone montuose nel corso della giornata, in successiva probabile estensione verso il settore orientale dove, tuttavia dalla serata-nottata, è previsto un progressivo aumento della nuvolosità con precipitazioni, più probabili nella giornata di giovedì.

Temperature: Generalmente stazionarie o in ulteriore lieve aumento nei valori massimi.

Venti: Occidentali sulle zone interne e montuose, orientali lungo la fascia costiera e sulle zone collinari.

Mare: Generalmente mosso.