di martedì 21 novembre 2017
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Tempo stabile e soleggiato con temperature massime in graduale aumento, anche in Abruzzo

Pubblicato da Giovanni De Palma venerdì 15 aprile 2016, 7:00 | 527 letture
Inserito nella categoria Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La situazione meteorologica attuale risulta ancora caratterizzata dalla presenza di un’area di alta pressione di matrice nord-africana che, nella giornata di ieri, ha subito una temporanea attenuazione sulle regioni centro-settentrionali, a causa del passaggio della cosiddetta “coda” di un sistema nuvoloso in transito sull’Europa centro-occidentale. Il risultato è che sull’Italia oggi splende il sole e il cielo risulta limpido su molte regioni, la sabbia africana in sospensione è stata spazzata via dalle correnti atlantiche e nelle prossime ore il tempo risulterà decisamente bello su gran parte delle regioni centro-meridionali, mentre annuvolamenti e occasionali fenomeni di instabilità potranno interessare le zone alpine. Nei prossimi giorni assisteremo ad una nuova decisa rimonta dell’alta pressione di matrice nord-africana, che favorirà un ulteriore deciso aumento delle temperature, aumento che si manifesterà a partire dal fine settimana ma che risulterà più sensibile nei primi giorni della prossima settimana, specie al centro-sud dove, inoltre, torneranno a manifestarsi annuvolamenti (nubi alte e stratificate) e sabbia africana in sospensione in quota.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni generali di cielo sereno o poco nuvoloso con possibili annuvolamenti sulle zone montuose durante le ore centrali della giornata e nel corso del pomeriggio, in attenuazione in serata e in nottata.

Temperature: In aumento, specie nei valori massimi.

Venti: Deboli dai quadranti occidentali con possibili rinforzi sulle zone montuose. Orientali lungo la fascia costiera.

Mare: Generalmente poco mosso.