di mercoledì 20 giugno 2018
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Paolo Serafini, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Tempo che inizia a cambiare, torna il caldo al centro-sud ma atteso generale peggioramento

Pubblicato da Giovanni De Palma domenica 8 maggio 2016, 20:55 | 909 letture
Inserito nella categoria Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La situazione meteorologica attuale vede la nostra Penisola influenzata da una vasta circolazione depressionaria in azione ad ovest della Penisola Iberica che, in queste ultime ore, sta favorendo una temporanea rimonta di un promontorio di alta pressione di matrice nord-africana sulle nostre regioni meridionali e una graduale intensificazione dei venti provenienti dall’entroterra algerino e tunisino che favoriranno un generale ma temporaneo aumento delle temperature sulla Sardegna e sulle regioni centro-meridionali. Con la risalita di masse d’aria calda, è prevista anche la persistenza di una diffusa copertura nuvolosa, prevalentemente alta e stratificata che, nelle prossime 48 ore, si “arricchirà” di sabbia africana in sospensione, estendendosi verso le nostre regioni peninsulari.

Si tratterà, tuttavia di una fase temporanea in attesa di un probabile deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche che inizierà a manifestarsi soprattutto nella giornata di mercoledì con instabilità in rapida intensificazione e temporali molto probabili sulle regioni tirreniche centro-settentrionali.

Ma nella giornata di domani ci sarà un evento astronomico da non perdere, ovvero il transito di Mercurio sul Sole, visibile da mezzogiorno alle 20, anche se le condizioni atmosferiche potrebbero influenzare negativamente l’osservazione di questo evento.

Allora vediamo cosa accadrà nel dettaglio nella giornata di lunedì, quando una diffusa copertura nuvolosa (nubi alte e stratificate) interesserà gran parte delle nostre regioni centro-settentrionali ma, dalla tarda mattinata sono attese schiarite soprattutto su Toscana (settore meridionale), Umbria, Marche Abruzzo, Molise e sulle restanti regioni meridionali, ad eccezione probabilmente della Sicilia occidentale. Nel pomeriggio, dunque, situazione favorevole alle schiarite sulle regioni sopracitate, mentre la copertura nuvolosa sarà più frequente su Piemonte, Valle D’Aosta, Liguria e Lombardia, Sardegna, con qualche schiarita in più, forse, sulla Romagna, ma dal tardo pomeriggio tornerà a coprirsi il cielo su gran parte delle regioni tirreniche, Sardegna compresa, dove, occasionalmente ci sarà qualche schiarita. Ma poi da martedì avanzerà il peggioramento.

Qui in basso una mappa che riassume quanto accadrà nei prossimi giorni, una situazione che non prelude a nulla di buono, nemmeno a medio-lungo termine.