di martedì 21 novembre 2017
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Perturbazione in spostamento verso il centro-sud, ulteriore peggioramento in Abruzzo

Pubblicato da Giovanni De Palma lunedì 6 febbraio 2017, 6:42 | 2,283 letture
Inserito nella categoria Allerte, Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

L’intensa perturbazione atlantica che, nella giornata di ieri, ha raggiunto le regioni tirreniche e la Sardegna, nelle prossime ore tenderà ulteriormente a spostarsi verso le regioni meridionali, favorendo un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche sulla nostra Regione e sul settore adriatico, dove sono attesi rovesci diffusi e temperature in diminuzione. A causa della diminuzione delle temperature, è previsto il ritorno della neve sui rilievi, al disopra dei 1200-1400 metri ma occasionalmente, da stasera, anche a quote lievemente inferiori, mentre da martedì è previsto un temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche che si manifesterà soprattutto dal pomeriggio-sera, a partire dal teramano, in estensione verso le restanti zone nel corso della giornata. Una nuova perturbazione atlantica giungerà sul Mediterraneo occidentale nella giornata di mercoledì, spingendosi verso la Sardegna e verso le regioni meridionali ma, nella giornata di giovedì potrebbe favorire un nuovo moderato peggioramento del tempo anche sulla nostra Regione, in particolar modo sul settore centro-orientale: vedremo. L1

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con precipitazioni inizialmente deboli e a carattere sparso ma che, nelle prossime ore, tenderanno ulteriormente ad intensificarsi, in particolar modo sul settore centro-orientale e sulle zone montuose con nevicate inizialmente al disopra dei 1400-1600 metri, in graduale calo nel corso della giornata intorno ai 1200-1400 metri, a quote lievemente inferiori in serata. Possibili rovesci intensi sul settore orientale e costiero, localmente a carattere temporalesco, accompagnati da un progressivo rinforzo dei venti dai quadranti settentrionali. Una graduale attenuazione dei fenomeni è prevista a partire dalle prime ore della giornata di martedì, ad iniziare dal teramano, in estensione verso le restanti zone nel corso della giornata.

Temperature: In diminuzione, più sensibile sul settore orientale e costiero.

Venti: Inizialmente deboli dai quadranti sud-orientali, ma nel corso della giornata tenderanno a provenire dai quadranti settentrionali, rinforzando.

Mare: Inizialmente poco mosso o localmente mosso con moto ondoso in aumento.