di giovedì 18 gennaio 2018
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Fine settimana all’insegna dell’instabilità con temperature in sensibile diminuzione

Pubblicato da Giovanni De Palma sabato 16 dicembre 2017, 6:46 | 1,541 letture
Inserito nella categoria Allerte, Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

Sulla nostra penisola è transitata un’intensa perturbazione, preceduta da forti venti di libeccio che, nei giorni scorsi hanno favorito un sensibile aumento delle temperature anche sulla nostra regione, in particolare sul settore centro-orientale e lungo la fascia costiera dove i valori hanno raggiunto i +16°C/+19°C. L’arrivo della pioggia, nella giornata di ieri, ha favorito un lieve calo delle temperature ma, a partire dalle prossime ore, assisteremo all’arrivo di masse d’aria fredda che determineranno un deciso calo delle temperature nel fine settimana e un progressivo aumento dell’instabilità a partire dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio-sera, ad iniziare dalle zone interne e montuose, in estensione verso il settore orientale; nel pomeriggio-sera, inoltre, è previsto un graduale calo delle temperature che favorirà un progressivo abbassamento della quota neve intorno ai 900-1000 metri, tuttavia nella giornata di domenica assisteremo ad un ulteriore diminuzione delle temperature a causa dell’ingresso di impulsi di aria fredda provenienti dai vicini Balcani che favoriranno episodi di instabilità sul settore orientale e costiero, fenomeni che, con le temperature in ulteriore calo, potranno risultare a carattere nevoso intorno ai 500-600 metri, in ulteriore calo intorno ai 300-500 metri nel pomeriggio-sera di domenica. Clima invernale anche nei primi giorni della prossima settimana con temperature al disotto delle medie stagionali. L1

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso nel pescarese, alto aquilano e teramano, parzialmente nuvoloso con annuvolamenti al mattino su alto Sangro e nel chietino, mentre ampie schiarite interesseranno le restanti zone. Dalla tarda mattinata è previsto un graduale aumento della nuvolosità a partire dall’alto aquilano, in estensione verso il teramano e il pescarese con possibilità di rovesci, nevosi intorno agli 800-1000 metri, specie dal pomeriggio, mentre i fenomeni saranno inizialmente meno probabili su alto Sangro e chietino. In serata non si escludono rovesci nevosi intorno ai 700-800 metri sulla Marsica e nell’aquilano, in attenuazione in nottata nelle prime ore della giornata di domenica. La giornata di domenica sarà caratterizzata da un tempo freddo ed instabile con addensamenti consistenti sul settore orientale e costiero, dove sono attese precipitazioni che, data la generale diminuzione delle temperature, potranno risultare nevose intorno ai 500-600 metri al mattino, in ulteriore calo intorno ai 300-500 metri nel pomeriggio-sera. Temperature in sensibile diminuzione.

Temperature: In diminuzione, anche sensibile nella giornata di domenica.

Venti: Occidentali nel chietino e su alto Sangro, tuttavia nel corso della giornata tenderanno a provenire dai quadranti settentrionali, rinforzando soprattutto sul settore orientale e costiero.

Mare: Generalmente mosso con moto ondoso in ulteriore aumento dal pomeriggio.