di giovedì 18 gennaio 2018
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Temperature in ulteriore diminuzione con residua instabilità sul settore adriatico

Pubblicato da Giovanni De Palma venerdì 29 dicembre 2017, 6:47 | 1,175 letture
Inserito nella categoria Allerte, Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La nostra penisola risulta ancora interessata dal transito di una perturbazione di origine nord atlantica che, nella giornata di ieri, ha favorito nevicate sulla Marsica e nell’aquilano, mentre forti venti occidentali hanno interessato soprattutto il settore centro-orientale, senza precipitazioni di rilievo. Nelle prossime ore la situazione tenderà a cambiare in quanto lo spostamento verso levante della perturbazione, favorirà l’ingresso di masse d’aria fredda sulle regioni centro-settentrionali adriatiche e un conseguente calo delle temperature con annuvolamenti e possibilità di precipitazioni, anche sulla nostra regione. Dal pomeriggio-sera è previsto un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche con nuvolosità in graduale attenuazione ma con temperature in ulteriore diminuzione, mentre nel fine settimana assisteremo ad un ulteriore miglioramento delle condizioni atmosferiche con temperature in graduale aumento, anche se non mancheranno annuvolamenti. Un nuovo veloce peggioramento è previsto dalla tarda mattinata di Capodanno, a causa dell’arrivo di una perturbazione atlantica che, alla base dei dati attuali, attraverserà anche la nostra regione, favorendo un nuovo aumento della nuvolosità e probabili precipitazioni: vedremo. L1

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso con nuvolosità in aumento soprattutto sulle zone montuose e sul settore orientale dove saranno possibili rovesci, generalmente di debole intensità, nevosi al disopra dei 500-600 metri ma, localmente, anche quote più basse (300-400 metri), specie nel teramano, in particolare tra la tarda mattinata e il pomeriggio. Non si escludono deboli nevicate anche nell’aquilano, specie al mattino, tuttavia un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche è previsto a partire dal pomeriggio-sera con nuvolosità in attenuazione ad iniziare dal teramano, in estensione verso le restanti zone.

Temperature: In ulteriore lieve diminuzione.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali in rinforzo nel corso della mattinata.

Mare: Generalmente mosso con moto ondoso in ulteriore aumento.