di lunedì 28 maggio 2018
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Temporaneo miglioramento al mattino, nuovo peggioramento dal pomeriggio-sera

Pubblicato da Giovanni De Palma giovedì 22 febbraio 2018, 6:54 | 2,301 letture
Inserito nella categoria Allerte, Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La nostra penisola continua ad essere interessata da una vasta circolazione depressionaria che continua a determinare episodi di maltempo su gran parte delle nostre regioni, Abruzzo compreso; dopo il transito di un sistema nuvoloso che, nella giornata di ieri, ha favorito piogge diffuse e nevicate a quote collinari, complici le basse temperature presenti, nelle prossime ore assisteremo ad un temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche che determinerà ampie schiarite soprattutto sul settore centro-orientale e lungo la fascia costiera, specie in mattinata. La tendenza è verso un nuovo peggioramento atteso a partire dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio, ad iniziare dal settore occidentale, in estensione verso le restanti zone, con nuvolosità e precipitazioni in intensificazione, nevose al disopra dei 600-800 metri, con quota neve in graduale rialzo entro la serata, ad iniziare dal settore meridionale. Una nuova temporanea attenuazione dei fenomeni è prevista nelle prime ore della mattinata di venerdì con ampie schiarite su gran parte del territorio regionale anche se, dalla tarda mattinata assisteremo ad un nuovo peggioramento con nuvolosità in aumento, rovesci diffusi, in estensione dal settore occidentale verso il settore centro-orientale; una temporanea attenuazione dei fenomeni sembra possibile sul settore orientale e costiero nelle prime ore della mattinata di sabato, ma la tendenza è verso una nuova intensificazione delle precipitazioni che risulteranno nevose sui rilievi al disopra dei 1300-1500 metri. Da domenica inizieranno ad affluire masse d’aria gelida dapprima sulle regioni settentrionali, in estensione verso le regioni centrali nel corso della giornata di lunedì con probabile maltempo e neve fino in pianura anche sulla nostra regione: ne riparliamo. L1

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso sul settore orientale e costiero con ampie schiarite in mattinata, mentre annuvolamenti e occasionali banchi di nebbia saranno presenti sulla Marsica e nell’aquilano. La tendenza è verso un nuovo aumento della nuvolosità dalla tarda mattinata ad iniziare dalla Marsica e dall’aquilano con precipitazioni in intensificazione, nevose inizialmente intorno ai 700 metri e in estensione verso il settore orientale e costiero nel corso del pomeriggio-sera; dal pomeriggio-sera è previsto un lieve aumento delle temperature e ciò favorirà un lieve innalzamento della quota neve intorno ai 1000 metri, specie sulla Marsica, e sul settore meridionale della nostra regione. Una nuova temporanea attenuazione della nuvolosità è prevista nelle prime ore della mattinata di venerdì ma un nuovo peggioramento è atteso nel corso della mattinata con precipitazioni in intensificazione a partire dal settore meridionale.

Temperature: Stazionarie al mattino, in lieve graduale aumento a partire dal pomeriggio.

Venti: Deboli dai quadranti meridionali, in rinforzo nel corso della giornata, specie sulle zone montuose e sull’Adriatico centrale.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso.