di giovedì 20 settembre 2018
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Paolo Serafini, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Ancora 24 ore di gelo poi da giovedì mattina arrivano miti correnti atlantiche

Pubblicato da Giovanni De Palma mercoledì 28 febbraio 2018, 6:54 | 2,155 letture
Inserito nella categoria Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La nostra penisola continua ad essere interessata da un nucleo di aria gelida di matrice siberiana che, in questi ultimi giorni ha favorito nevicate su tutto il territorio regionale e un sensibile calo delle temperature, con valori al disotto dello zero pressoché ovunque, specie durante le ore serali, notturne e al primo mattino. Non cambierà di molto la situazione nelle prossime ore, sulla nostra regione continuerà a fare ancora piuttosto freddo con possibili annuvolamenti nel corso della giornata, in particolar modo lungo la fascia costiera e a ridosso dei rilievi con possibili residue precipitazioni a prevalente carattere nevoso. Ma, a partire da stanotte, assisteremo ad un graduale cambio di circolazione in quanto giungeranno masse d’aria più mite di origine atlantica che, nella giornata di giovedì, favorirà un deciso aumento delle temperature, specie nel pomeriggio-sera, a causa del progressivo rinforzo dei venti di scirocco. Tra stanotte e domattina, inoltre, è previsto il transito di un corpo nuvoloso proveniente dal Mediterraneo occidentale che potrà ancora favorire episodi nevosi soprattutto sul settore occidentale e sulle zone montuose, in particolar modo in nottata e nelle prime ore della mattinata di giovedì, mentre dal pomeriggio assisteremo ad un sensibile aumento delle temperature su tutto il territorio regionale. Da segnalare la possibilità, di gelicidio (pioggia con temperatura al disotto dello zero) sulla Marsica e nell’aquilano, in nottata e nelle prime ore della mattinata di giovedì. La perturbazione atlantica si estenderà verso le regioni settentrionali dove favorirà copiose nevicate anche in pianura almeno fino alle prime ore della giornata di giovedì, mentre successivamente è previsto un graduale aumento delle temperature anche sul nord Italia.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno poco nuvoloso con gelate diffuse, anche in pianura e lungo la fascia costiera, mentre sulla Marsica e sugli altipiani dell’aquilano i valori potranno scendere scendere abbondantemente al disotto dei -25°C/-29°C. Nel corso della mattinata e nelle prime ore del pomeriggio saranno possibili residui annuvolamenti lungo la fascia costiera e sulle zone pedemontane che si affacciano sul versante adriatico con possibili residue deboli precipitazioni nevose, mentre la tendenza per la nottata e le prime ore della giornata di giovedì vedrà un nuovo aumento della nuvolosità a partire dalla Marsica e dall’aquilano con possibili precipitazioni nevose, generalmente di debole intensità, in estensione verso il settore orientale e costiero. Inizialmente le precipitazioni potranno risultare a carattere nevoso anche in pianura, tuttavia con il passar delle ore è previsto un graduale aumento delle temperature e la neve si trasformerà in pioggia sulle zone collinari, alto collinari e sulle aree di pianura. Da segnalare la possibilità di gelicidio sulla Marsica e nell’aquilano, attenzione.

Temperature: In ulteriore diminuzione in mattinata, tuttavia la tendenza è verso un generale aumento a partire dalla mattinata di giovedì.

Venti: Generalmente deboli con residui rinforzi dai quadranti settentrionali. Da domattina tenderanno a provenire dai quadranti sud-orientali rinforzando.

Mare: Poco mosso o localmente mosso con moto ondoso in graduale aumento da giovedì.