di domenica 22 luglio 2018
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Paolo Serafini, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Bel tempo al mattino ma nel pomeriggio attesi temporali sulle zone interne e montuose

Pubblicato da Giovanni De Palma venerdì 11 maggio 2018, 6:45 | 752 letture
Inserito nella categoria Allerte, Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La nostra penisola continua ad essere interessata da condizioni di instabilità che tendono a manifestarsi soprattutto nella seconda metà della giornata con lo sviluppo di addensamenti consistenti lungo la dorsale appenninica e sull’arco alpino, con manifestazioni temporalesche pomeridiane, localmente anche di moderata intensità, in attenuazione in tarda serata e in nottata. Non cambierà di molto la situazione nelle prossime ore e nella giornata di sabato: dopo una mattinata all’insegna del bel tempo pressoché ovunque, nel corso del pomeriggio assisteremo alla formazione di annuvolamenti via via più consistenti sulle zone interne e montuose, con rovesci e manifestazioni temporalesche che, entro la serata, tenderanno ad estendersi verso le zone pedecollinari che si affacciano sul versante orientale, interessando occasionalmente anche le aree costiere, attenuandosi entro la tarda serata e in nottata. Poche novità nella giornata di sabato, mentre da domenica assisteremo all’avvicinamento di un sistema nuvoloso di origine atlantica che, a partire dalla serata, favorirà un progressivo peggioramento delle condizioni atmosferiche soprattutto sulle regioni centro-settentrionali che continuerà a manifestarsi in particolar modo nei primi giorni della prossima settimana; l’avvicinamento della perturbazione favorirà, tuttavia, la formazione di temporali lungo la dorsale appenninica, i cosiddetti “temporali prefrontali”, attesi tra la tarda mattinata di domenica e il pomeriggio, con fenomeni che, dalle zone montuose, tenderanno ad estendersi verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico. Questa è la tendenza emersa osservando gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici, tuttavia nella giornata di sabato avremo nuove dettagliate informazioni ed un quadro più preciso. L1

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso ma la tendenza è verso un graduale aumento della nuvolosità a partire dalle zone interne e montuose con rovesci e manifestazioni temporalesche probabili dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio, ad iniziare dall’Aquilano, in estensione verso il settore orientale; non si escludono fenomeni di moderata intensità. Nella seconda parte della giornata gli addensamenti e i fenomeni temporaleschi torneranno ad estendersi verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico con occasionali sconfinamenti verso le aree costiere. In serata e in nottata assisteremo ad una graduale attenuazione della nuvolosità, tuttavia l’instabilità tornerà a manifestarsi anche nella seconda metà della giornata di sabato.

Temperature: In lieve aumento nei valori massimi.

Venti: Deboli settentrionali con occasionali rinforzi lungo la fascia costiera mentre dal pomeriggio tenderanno a provenire dai quadranti occidentali. Possibili colpi di vento durante i temporali.

Mare: Quasi calmo o poco mosso con moto ondoso in temporaneo aumento durante le ore centrali della giornata.