di sabato 21 luglio 2018
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Paolo Serafini, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Temporali pomeridiani soprattutto su Marsica e Aquilano, confermato peggioramento da venerdì

Pubblicato da Giovanni De Palma mercoledì 20 giugno 2018, 6:44 | 1,082 letture
Inserito nella categoria Allerte, Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La nostra penisola continua ad essere marginalmente interessata da un promontorio di alta pressione che si estende soprattutto sull’Europa centro-occidentale e sulle nostre regioni settentrionali, mentre al centro-sud, complice la posizione favorevole dell’alta pressione, continuano a giungere masse d’aria fresca provenienti dai vicini Balcani che, nelle prossime ore, favoriranno diffusi episodi di instabilità su gran parte delle regioni meridionali, specie in Campania, ma anche sulla nostra regione, a partire dalla tarda mattinata, inizialmente sulle zone collinari ed alto collinari che si affacciano sul versante adriatico, mentre nel pomeriggio i temporali si estenderanno verso l’Aquilano e verso la Marsica, risultando localmente di moderata intensità. In serata e in nottata assisteremo ad una temporanea attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni, mentre dalla tarda mattinata assisteremo allo sviluppo di nuovi addensamenti sulle zone collinari, alto collinari e montuose, dove non si escludono rovesci, anche a carattere temporalesco, in attenuazione in serata e in nottata. Da venerdì, come annunciato nei precedenti aggiornamenti, assisteremo ad un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche a causa dell’arrivo di masse d’aria fresca di origine atlantica che, alla base dei dati attuali, raggiungeranno dapprima le regioni settentrionali, in particolare il settore orientale, favorendo lo sviluppo di intense cellule temporalesche, accompagnate da un deciso rinforzo dei venti settentrionali; nel pomeriggio-sera di venerdì i temporali, anche di forte intensità, si estenderanno verso Umbria, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia, favorendo anche un generale calo delle temperature. Alla base degli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici, inoltre, l’instabilità continuerà a manifestarsi anche nel fine settimana, in particolare sulle regioni centro-meridionali adriatiche, dove saranno possibili rovesci e temporali con temperature in diminuzione: vedremo. L1

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso con annuvolamenti a ridosso dei rilievi che si affacciano sul versante adriatico, specie al primo mattino, ma dalla tarda mattinata assisteremo ad un graduale aumento della nuvolosità ad iniziare dalle zone collinari ed alto collinari che si affacciano sul versante adriatico, dove non si escludono rovesci, anche a carattere temporalesco, in estensione verso le zone montuose e, nel corso del pomeriggio, verso l’Aquilano e la Marsica, dove potranno risultare anche di moderata intensità. In serata e in nottata assisteremo ad una graduale ma temporanea attenuazione della nuvolosità, tuttavia tra la tarda mattinata ed il tardo pomeriggio di giovedì, torneranno a manifestarsi nuovi episodi di instabilità, specie sulle zone alto collinari, montuose e sul settore occidentale.

Temperature: Generalmente stazionarie o in lieve aumento, specie nei valori massimi.

Venti: Deboli dai quadranti nord-orientali con occasionali residui rinforzi lungo la fascia costiera.

Mare: Poco mosso o localmente mosso durante le ore centrali della giornata.