di lunedì 15 ottobre 2018
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Paolo Serafini, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Maltempo al nord, alta pressione al centro-sud ma atteso peggioramento da domenica sera

Pubblicato da Giovanni De Palma sabato 21 luglio 2018, 6:46 | 2,491 letture
Inserito nella categoria Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La nostra penisola continua ad essere interessata da un promontorio di alta pressione che si estende direttamente sulle regioni centro-meridionali, dove il tempo risulta stabile e prevalentemente soleggiato con temperature in ulteriore aumento, mentre le regioni settentrionali risultano ancora influenzate dall’arrivo di correnti atlantiche che provocano la formazione di frequenti temporali, anche di forte intensità, sull’arco alpino e sulla Pianura Padana. Non cambierà di molto la situazione nelle prossime ore, forti temporali continueranno ad interessare le regioni settentrionali, mentre al centro-sud sarà ancora presente l’alta pressione che, rispetto ai giorni scorsi, inizierà, tuttavia, ad attenuarsi, ad iniziare dalle regioni settentrionali, a causa dell’avvicinamento di una perturbazione di origine atlantica che, tra domenica e lunedì, scivolerà anche verso le regioni centrali, favorendo un deciso aumento dell’instabilità anche sulla nostra regione. La perturbazione sarà preceduta, nelle prossime ore, dall’arrivo di masse d’aria più calda, unite alla presenza di polvere/sabbia nord africana in sospensione in quota, aria calda che favorirà un ulteriore temporaneo aumento delle temperature sulle regioni centro-meridionali, ma anche possibili annuvolamenti sulle regioni centrali, localmente associati a precipitazioni (miste a sabbia), specie su Sardegna, Lazio, Campania, Abruzzo, Molise e Puglia. Nella giornata di domenica i temporali inizieranno ad estendersi verso la Toscana, l’Umbria e le Marche, specie nel pomeriggio-sera e non si escludono i primi fenomeni di instabilità anche sulla nostra regione, mentre in nottata e nelle prime ore della giornata di lunedì il peggioramento si estenderà verso le regioni centrali, favorendo rovesci, manifestazioni temporalesche e un generale calo delle temperature. Un graduale miglioramento sembra probabile a partire dalla serata-nottata di lunedì.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo sereno o poco nuvoloso con possibili annuvolamenti tra la tarda mattinata e il tardo pomeriggio, ad iniziare dal settore occidentale e dalle zone montuose, in estensione verso il settore orientale, con possibilità di precipitazioni a carattere sparso ma miste a polvere/sabbia africana presente in sospensione in quota, in miglioramento in serata. Temperature in ulteriore aumento con afa lungo la fascia costiera. La giornata di domenica inizierà all’insegna del cielo sereno o poco nuvoloso ma nel corso della giornata assisteremo ad un graduale aumento della nuvolosità a ridosso dei rilievi, dove non si escludono fenomeni di instabilità, in estensione verso il teramano; un ulteriore peggioramento è previsto dalla tarda serata-nottata e nella mattinata di lunedì.

Temperature: In ulteriore aumento, specie nei valori massimi.

Venti: Deboli a regime di brezza lungo la fascia costiera; occidentali sulle zone interne e collinari. Possibile Garbino sul settore orientale nel corso del pomeriggio-sera.

Mare: Generalmente quasi calmo o poco mosso.