Alta pressione in attenuazione, probabile ritorno delle correnti atlantiche in settimana

La situazione meteorologica attuale continua ad essere caratterizzata dalla presenza di una solida struttura di alta pressione che determina condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato sull’Italia e su gran parte del continente europeo e la persistenza dell’alta pressione ha favorito anche un deciso aumento delle temperature su gran parte delle nostre regioni, specie sulle zone collinari, alto-collinari e montuose.
Non cambierà di molto la situazione nelle prossime ore e nei primi giorni della prossima settimana, l’Italia continuerà ad essere interessata da un tempo anticiclonico con bel tempo (possibili annuvolamenti, nubi alte e stratificate, occasionali banchi di nebbia nelle pianure, nelle valli interne e lungo i litorali durante le ore più fredde della giornata) e temperature ancora al disopra delle medie stagionali, tuttavia anche gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici evidenziano un probabile cedimento dell’alta pressione a favore dell’arrivo di correnti atlantiche, in seno alle quali si sposteranno sistemi nuvolosi diretti verso l’Europa centrale e, probabilmente, verso il Mediterraneo centrale, come evidenziato da questa mappa:

Ovviamente si tratta di una tendenza che dovrà essere necessariamente confermata nei prossimi giorni, tuttavia sembra abbastanza probabile il cedimento dell’alta pressione sulla nostra Penisola e una conseguente progressiva diminuzione delle temperature.
Intanto l’uragano Ophelia, di categoria 1, si avvicina alle coste sud-occidentali irlandesi, dove vi giungerà nelle prime ore della mattinata di lunedì, con venti localmente superiori ai 130-150 Km/h e piogge torrenziali.

error: Content is protected !!