L'alta pressione favorirà ancora tempo stabile e prevalentemente soleggiato in Abruzzo

La nostra penisola è interessata da un promontorio di alta pressione che determina condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato soprattutto sulle regioni centro-meridionali, mentre sulle regioni settentrionali la pressione è in diminuzione a causa dell’avvicinamento di una perturbazione di origine atlantica che, alla base dei dati attuali, raggiungerà le nostre regioni nord-occidentali e la Sardegna, per poi attenuarsi nel fine settimana. La nostra regione risulterà marginalmente interessata dal transito della perturbazione atlantica e, di conseguenza, tra venerdì e sabato, saranno possibili annuvolamenti e un probabile aumento dei tassi di umidità lungo la fascia costiera e collinare, con possibili foschie dense o banchi di nebbia, specie durante le ore più fredde della giornata. Un graduale miglioramento sembra probabile nel corso della giornata di domenica, a causa dell’ulteriore attenuazione della perturbazione che si spingerà verso l’entroterra algerino e marocchino, mentre per quel che riguarda la tendenza successiva, da segnalare la possibilità (per il momento si tratta di un’ipotesi) dell’arrivo di masse d’aria fredda provenienti dall’Europa settentrionale a partire da metà settimana prossima: una tendenza ovviamente ancora tutta da confermare.
Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso con possibili banchi di nebbia nelle valli interne dell’aquilano e sulla Marsica, specie durante le ore più fredde della giornata. Gelate diffuse sulla Marsica, nell’aquilano, nelle pianure e nelle valli che si affacciano sul versante adriatico. Da stasera è previsto un graduale aumento della nuvolosità ad iniziare dal settore occidentale.
Temperature: In lieve aumento nei valori massimi, in diminuzione nei valori minimi.
Venti: Deboli di direzione variabile o meridionali.
Mare: Generalmente poco mosso.

error: Content is protected !!