Perturbazione favorirà piogge diffuse e nevicate a bassa quota nelle prossime ore

La nostra penisola continua ad essere interessata da una circolazione depressionaria rinvigorita dall’arrivo di un impulso di aria fredda proveniente dall’Europa centrale che, nella serata di ieri, ha favorito la formazione di nuovi sistemi nuvolosi in risalita verso le regioni centro-meridionali. Proprio a causa di questa perturbazione, sulla nostra regione il tempo è ulteriormente peggiorato rispetto alla giornata di ieri con rovesci diffusi, temperature in ulteriore diminuzione e nevicate intorno ai 400-600 metri (400 metri nel teramano e nel pescarese, 500-600 metri altrove), specie sul settore orientale. Non cambierà di molto la situazione nelle prossime ore, il maltempo continuerà ad interessare gran parte del settore adriatico almeno fino al tardo pomeriggio, mentre una graduale attenuazione dei fenomeni è prevista in serata e in nottata, ma si tratterà di una fase temporanea in attesa di un nuovo aumento dell’instabilità nel corso del pomeriggio di giovedì. Non è previsto un miglioramento nei prossimi giorni in quanto la nostra penisola continuerà ad essere interessata dalla presenza di una vasta circolazione depressionaria che, molto probabilmente, determinerà un nuovo peggioramento del tempo nella giornata di venerdì, specie nel pomeriggio-sera e in nottata, con rovesci diffusi e nevicate sui rilievi. L2
Gli ultimi aggiornamenti relativi alla probabile ondata di gelo attesa da domenica sera, evidenziano ulteriori conferme in merito alla traiettoria e all’intensità del freddo in arrivo: di conseguenza aumenta ulteriormente la probabilità che la nostra regione (e non solo) possa essere interessata da un’ondata di gelo con neve anche in pianura e lungo le coste a partire da domenica sera e nei primi giorni della prossima settimana. Seguiranno aggiornamenti con focus dedicati a questa nuova possibile situazione che, tuttavia, dovrà ancora essere confermata nei prossimi giorni, quando si avranno ulteriori dettagli in merito.
Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo molto nuvoloso o coperto con rovesci diffusi, più frequenti sul settore centro-orientale e lungo la fascia costiera, nevosi al disopra dei 400 metri nel teramano e nel pescarese, al disopra dei 500-600 metri nel chietino e sul settore occidentale. I fenomeni potranno risultare anche di moderata intensità sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, ma la tendenza è verso una graduale attenuazione della nuvolosità e delle precipitazioni a partire dal tardo pomeriggio e in serata, ad iniziare dal chietino, in estensione verso le restanti zone entro la tarda serata-nottata.
Temperature: In ulteriore lieve diminuzione.
Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con occasionali rinforzi lungo la fascia costiera e collinare.
Mare: Generalmente mosso o molto mosso.

error: Content is protected !!