Perturbazione in azione al centro-nord favorirà nuovi fenomeni di instabilità in Abruzzo

L’Italia continua ad essere interessata da una perturbazione di origine atlantica che, nella giornata di ieri, ha favorito lo sviluppo di intensi cellule temporalesche anche sulla nostra regione, in particolar modo sul settore orientale e costiero, mentre rovesci hanno interessato anche il settore occidentale e le zone montuose. Nelle prossime ore non si prevedono sostanziali variazioni, il tempo continuerà ad essere instabile anche sulla nostra regione a causa della presenza di un vortice depressionario sulle nostre regioni settentrionali che convoglia masse d’aria fresca anche sulle regioni centrali, con conseguente generale calo delle temperature atteso nelle prossime ore, con annesso nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche ad iniziare dalla Marsica e dall’Aquilano, in estensione verso il settore orientale tra la tarda mattinata e il tardo pomeriggio: previsti rovesci, localmente a carattere temporalesco e persino il ritorno della neve sui rilievi al disopra del 1500-1700 metri, specie sui rilievi marsicani e quelli che si affacciano ad ovest. Tra la tarda mattinata ed il tardo pomeriggio, inoltre, saranno possibili nuove manifestazioni temporalesche sulle zone collinari e costiere, con fenomeni localmente di forte intensità, accompagnati da raffiche di vento e da occasionali grandinate. Non si prevedono sostanziali variazioni nei prossimi giorni, pur con un tempo in graduale miglioramento a causa dello spostamento verso levante della perturbazione atlantica, l’instabilità continuerà ad interessare la nostra regione almeno fino a domenica, con probabili formazioni temporalesche tra la tarda mattinata e il tardo pomeriggio, specie sulle zone interne e montuose, in estensione verso il settore orientale. L2
Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con annuvolamenti più consistenti al mattino sulla Marsica e nell’Aquilano dove saranno possibili rovesci, localmente di moderata intensità, occasionalmente a carattere temporalesco, più probabili dalla tarda mattinata; sul settore orientale e costiero si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso con possibili temporanee schiarite, tuttavia dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio assisteremo ad un nuovo aumento della nuvolosità con possibili formazioni temporalesche, in estensione, dalle zone montuose ed alto collinari, verso le aree costiere: non si escludono fenomeni di forte intensità, accompagnati da raffiche di vento e da occasionali grandinate. A causa dell’ulteriore calo delle temperature, saranno possibili nevicate al disopra dei 1500-1700 metri, specie sui rilievi marsicani e quelli che si affacciano sul versante occidentale. Dalla serata e nel corso della nottata è prevista una graduale attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni con un nuovo temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche.
Temperature: In ulteriore generale diminuzione, più sensibile sulla Marsica e nell’Aquilano.
Venti: Deboli o moderati dai quadranti sud-occidentali sulle zone interne e montuose, orientali lungo la fascia costiera con possibili rinforzi, specie durante i temporali.
Mare: Poco mosso al mattino con moto ondoso in aumento tra la tarda mattinata e il tardo pomeriggio.

error: Content is protected !!