Perturbazione in azione sulla nostra penisola favorirà annuvolamenti e rovesci anche sulla nostra regione, specie sul settore centro-occidentale

La nostra penisola continua ad essere interessata da una perturbazione di origine atlantica che, nelle prossime ore, continuerà a favorire annuvolamenti e rovesci, anche sulla nostra regione ma senza fenomeni rilevanti, come prospettato dagli enti preposti per le allerte meteo. Si tratta di una normalissima perturbazione autunnale che, tuttavia, nelle prossime ore, favorirà precipitazioni, specie sul settore centro-occidentale, mentre schiarite saranno possibili sul versante adriatico dove le precipitazioni tenderanno a divenire via via meno frequenti e a carattere sparso, specie nel pomeriggio-sera.

Immagine al visibile con elaborazione RGB ricevuta dal satellite russo METEOR M-N°2 intorno alle 09.55

Una nuova veloce perturbazione presente sulla Francia, ben visibile da questa immagine ricevuta dal satellite russo METEOR M-N°2 intorno alle 09.55, tenderà a raggiungere le nostre regioni centro-meridionali nelle prime ore della giornata di lunedì, favorendo nuovi addensamenti e possibili rovesci, specie sul settore occidentale e, a carattere sparso, sul versante orientale, specie nelle prime ore della mattinata di domani. Le temperature, tuttavia, resteranno ancora al disopra delle medie stagionali, almeno fino alla giornata di martedì.

Tra lunedì e martedì, inoltre, una nuova perturbazione di origine atlantica raggiungerà la nostra penisola, favorendo la formazione di un minimo depressionario in spostamento verso le regioni meridionali entro la mattinata di mercoledì: di conseguenza assisteremo ad un nuovo moderato peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulla nostra regione, specie nella giornata di martedì, con piogge diffuse e nevicate sui rilievi.

Lascia un commento

error: Content is protected !!