Aggiornamento perturbazione in arrivo: nuovo anticipo d’inverno ma non durerà molto. Temperature in sensibile diminuzione

Come annunciato nei precedenti aggiornamenti, sulla nostra penisola il tempo è in peggioramento a causa dell’arrivo di una perturbazione di origine atlantica che, nella giornata di martedì favorirà rovesci diffusi, a partire dal settore occidentale, in estensione verso il settore orientale e costiero. Atteso peggioramento a partire dalle prossime ore, in nottata e nelle prime ore della mattinata di martedì, con rovesci ad iniziare dal settore occidentale e, occasionalmente, anche sul settore costiero.

L’arrivo della perturbazione favorirà, inoltre, la formazione di un minimo depressionario sulle regioni centrali, in spostamento verso il settore meridionale: questa situazione agevolerà l’ingresso di masse d’aria fredda provenienti dai vicini Balcani che, tra domani sera e mercoledì mattina, determineranno una generale e sensibile diminuzione delle temperature anche sulla nostra regione, anche di oltre 7-10 gradi rispetto ai valori che si sono registrati in questi ultimi giorni.

Carta del tempo relativa alle prime ore della mattinata di martedì. Fonte WXCHARTS.COM

La diminuzione delle temperature favorirà anche il ritorno della neve sui nostri rilievi fino a quote relativamente basse, specie tra martedì sera e mercoledì mattina; i rovesci nevosi potranno spingersi intorno ai 500-700 metri, specie sui rilievi che si affacciano sul versante adriatico, anche se la perturbazione tenderà ad abbandonare la nostra regione nel corso della giornata di martedì.

Queste due mappe relative alle temperature a 850 hPa (1500 metri circa) evidenziano la situazione relativa alla giornata odierna e la tendenza prevista per le prime ore della giornata di mercoledì:

Temperature a 1500 metri circa relative alla giornata odierna. Fonte WXCHARTS.EU
Temperature a 1500 metri circa, previste nelle prime ore della giornata di mercoledì. Fonte WXCHARTS.EU

Un ulteriore miglioramento delle condizioni atmosferiche è previsto a partire da giovedì, a causa della probabile rimonta di un promontorio di alta pressione. L2

Lascia un commento

error: Content is protected !!