Annuvolamenti e possibili rovesci tra il pomeriggio-sera e lunedì mattina, nuovo probabile peggioramento a carattere freddo da mercoledì: torna la neve a bassa quota

Sulla nostra penisola il tempo è decisamente migliorato rispetto ai giorni scorsi, tuttavia annuvolamenti continuano ad essere presenti sulle regioni centro-meridionali adriatiche, ancora esposte ad un debole afflusso di correnti fredde provenienti dai vicini Balcani che, tra il pomeriggio e la mattinata di lunedì, potranno favorire annuvolamenti più consistenti e possibili precipitazioni anche sulla nostra regione. L’aria fredda determinerà, inoltre, anche un nuovo calo delle temperature, specie nella mattinata di lunedì, di conseguenza non si escludono rovesci di neve fino a quote collinari, in attenuazione nel pomeriggio sera; la giornata di martedì vedrà un temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche soprattutto al mattino e nel primo pomeriggio, mentre successivamente è previsto un graduale aumento della nuvolosità sulla Marsica e nell’Aquilano e un concomitante temporaneo aumento delle temperature sul versante orientale a causa dei venti occidentali in rinforzo.

Inoltre, come annunciato nei precedenti aggiornamenti, a partire da mercoledì, un nuovo nucleo di aria fredda di origine artica raggiungerà l’Europa centrale e si estenderà verso i vicini Balcani e verso la nostra penisola, favorendo un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche con rovesci, anche a carattere temporalesco, nevosi fino a quote collinari ma attenzione: al momento non è possibile elaborare una previsione più dettagliata, tuttavia alla base dei dati attuali, sussiste la concreta possibilità di precipitazioni nevose fino a quote molto basse, localmente anche in pianura, ovviamente se dovessero verificarsi alcuni parametri previsti. Ne riparleremo in un post dedicato nei prossimi aggiornamenti.

Immagine al visibile ricevuta dal satellite russo METEOR M-N°2 intorno alle 09.55

Tornando al tempo previsto nelle prossime ore, annuvolamenti sono attesi su gran parte della nostra regione ma, almeno fino al tardo pomeriggio, non dovrebbero verificarsi fenomeni di rilievo; successivamente saranno possibili precipitazioni lungo la fascia costiera e collinare, mentre nella mattinata di lunedì non si escludono rovesci nevosi fino a quote collinari, a causa del nuovo temporaneo calo delle temperature previsto.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!