Nuova perturbazione in arrivo interesserà gran parte delle nostre regioni tra oggi e martedì, mentre da mercoledì attesa nuova fase perturbata

Sulla nostra penisola la pressione è in diminuzione a causa dell’avvicinamento di una nuova perturbazione di origine atlantica che , tra oggi e domani, attraverserà gran parte delle nostre regioni, favorendo un moderato peggioramento delle condizioni atmosferiche anche in Abruzzo, dove sono attesi rovesci diffusi, in particolar modo nella giornata di martedì, nevosi al disopra dei 600-700 metri, specie sulla Marsica e nell’Aquilano. Nelle prossime ore i fenomeni risulteranno generalmente deboli e a carattere sparso, tuttavia dalla nottata e nella giornata di martedì la perturbazione si spingerà verso il settore adriatico, favorendo un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulla nostra regione, con precipitazioni in intensificazione e temperature in graduale diminuzione: di conseguenza non si escludono rovesci nevosi intorno ai 600-700 metri, più probabili nell’Aquilano e sulle zone pedemontane che si affacciano sul versante adriatico. Da mercoledì sera, inoltre, come annunciato nei precedenti aggiornamenti, masse d’aria fredda provenienti dalla Groenlandia irromperanno sul Mediterraneo centro-occidentale dalla Valle del Rodano, provocando la formazione e l’approfondimento di una vasta circolazione depressionaria, in estensione verso le regioni centro-meridionali tra giovedì e sabato; una situazione, quella prevista, che potrà dar luogo ad episodi di maltempo quali forti venti, rovesci diffusi e copiose nevicate sui rilievi al disopra dei 400-600 metri, almeno stando ai dati attuali. Si prospetta, dunque, una settimana all’insegna del tempo instabile e a tratti perturbato, anche per la nostra regione.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-15 intorno alle 06.42

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo da nuvoloso a coperto con possibili precipitazioni, generalmente di debole intensità, nevose al disopra dei 1000 metri, in temporanea attenuazione in serata e in nottata, specie sulla Marsica, sull’Alto Sangro e sul settore orientale, mentre nella mattinata di martedì è previsto un nuovo aumento della nuvolosità con precipitazioni in intensificazione, nevose sui rilievi al disopra dei 900 metri, in calo nel corso della giornata intorno ai 600-700 metri; temporaneo miglioramento nel pomeriggio-sera, tuttavia un nuovo peggioramento è previsto nel corso della giornata di mercoledì.

Temperature: Generalmente stazionarie con tendenza a nuova graduale diminuzione da martedì.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con rinforzi lungo la fascia costiera.

Mare: Generalmente mosso, localmente molto mosso.

Lascia un commento

error: Content is protected !!