Permangono condizioni di instabilità che tenderanno a manifestarsi nelle prossime ore e nella giornata di mercoledì 1 Maggio

La nostra penisola continua ad essere interessata da un nucleo di aria fredda che mantiene attive condizioni di instabilità su gran parte delle nostre regioni, in particolare sul settore adriatico e lungo la dorsale appenninica dove, nelle prossime ore, tornerà ad intensificarsi la nuvolosità con possibili rovesci, anche a carattere temporalesco, in attenuazione in serata e in nottata. La giornata di mercoledì 1 Maggio inizierà ancora all’insegna del cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso con possibili rovesci al mattino, specie sulle zone collinari e montuose, mentre dalla tarda mattinata assisteremo a schiarite lungo la fascia costiera e sulle zone collinari prossime alla costa, con addensamenti che torneranno a riproporsi sulle zone montuose ed interne, dove non mancheranno rovesci, anche a carattere temporalesco, in attenuazione dalla serata. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici, inoltre, evidenziano l’arrivo di nuovi impulsi di aria fredda, provenienti dall’Europa centro-settentrionale, anche nei prossimi giorni, in particolare nel fine settimana, con conseguente possibile nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche su gran parte delle nostre regioni centro-settentrionali: si tratta di una situazione da seguire ed analizzare nei prossimi aggiornamenti.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 06.36

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso con addensamenti consistenti a ridosso dei rilievi, sulla Marsica e nell’Aquilano dove saranno possibili rovesci nevosi al disopra dei 1300-1400 metri; banchi di nebbia nelle valli interne dell’Aquilano. Nel corso della mattinata assisteremo ad un nuovo aumento della nuvolosità ad iniziare dalle zone montuose e dal Teramano, con rovesci in estensione verso le restanti zone che si affacciano sul versante adriatico; nel pomeriggio saranno possibili formazioni temporalesche sulle zone interne, montuose ed alto collinari, in estensione verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, ma in attenuazione in serata e in nottata. Per la giornata del 1 Maggio si prevedono ancora condizioni di instabilità che si manifesteranno al mattino lungo la fascia costiera e collinare con possibili addensamenti associati ad occasionali precipitazioni, mentre dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio è previsto un nuovo aumento della nuvolosità sulle zone interne e montuose con rovesci e manifestazioni temporalesche, con schiarite lungo la fascia costiera e sulle zone collinari prossime alla costa. Dalla serata è prevista una graduale attenuazione della nuvolosità su gran parte del territorio regionale.

Questa mappa relativa alla tendenza prevista per il 1 Maggio ci mostra probabili fenomeni di instabilità sulle zone interne e montuose, anche se al mattino non si escludono annuvolamenti e occasionali precipitazioni anche sul settore orientale e costiero:

Mappa delle precipitazioni previste nel corso del pomeriggio di mercoledì 1 Maggio. Modello ARPEGE, FONTE WXCHARTS.COM

Temperature: Generalmente stazionarie ma con valori ancora al disotto delle medie stagionali.

Venti: Deboli o moderati dai quadranti settentrionali, specie lungo la fascia costiera e collinare. Dal pomeriggio tenderanno a provenire dai quadranti occidentali.

Mare: Generalmente mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!