Linea di instabilità in transito nelle prossime ore sarà seguita da un deciso rinforzo dei venti di Libeccio (Garbino sul versante orientale). A seguire, aria fredda in arrivo da stasera-notte, tempo in peggioramento, sensibile calo termico

Questa bellissima immagine ricevuta dal satellite METEOR M-N°2 ci mostra la presenza di un vortice depressionario sulle regioni nord-occidentali, generato dall’arrivo di un nucleo di aria fredda che, tra stasera e domattina, tenderà ad estendersi verso le regioni adriatiche, favorendo un moderato peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulla nostra regione. Peggioramento che si articolerà in diverse fasi, la prima attesa nelle prossime ore, a causa del transito di una linea temporalesca che risulterà più attiva sul settore occidentale, anche se non si escludono sconfinamenti verso il settore orientale e costiero, in particolare nel Pescarese e nel Teramano.

Immagine al visibile ricevuta dal satellite meteorologico russo METEOR M-N°2 che ci mostra il nucleo freddo in azione sulle regioni nord-occidentali, in spostamento verso il settore adriatico entro la mattinata di lunedì

La seconda fase, attesa tra il pomeriggio e la serata, vedrà un moderato peggioramento del tempo sulla Marsica, nell’Aquilano e sulle zone montuose, con rovesci e nevicate al disopra dei 1400-1500 metri, in graduale calo in serata, mentre forti venti di Libeccio (Garbino sul versante orientale) tenderanno ad interessare il settore orientale e costiero con raffiche localmente superiori ai 70-90 Km/h, specie sulle zone pedemontane ed alto collinari che si affacciano sul versante adriatico, con ampie schiarite (temporanee) sulle zone collinari e costiere.

Mappa relativa alle raffiche di vento previste nel corso del pomeriggio-sera. MODELLO WRF, FONTE METEOCIEL.FR

La terza fase si manifesterà in nottata e nelle prime ore della giornata di lunedì e sarà caratterizzata da venti in rotazione dai quadranti settentrionali con forti raffiche, nuvolosità in aumento, rovesci diffusi, localmente a carattere temporalesco, temperature in sensibile diminuzione e nevicate intorno ai 1000 metri, in calo nella mattinata di lunedì localmente intorno ai 700-900 metri. Moto ondoso in deciso aumento con probabili mareggiate, attenzione.

Mappa relativa alle precipitazioni previste nella mattinata di lunedì. Modello WRF, FONTE METEOCIEL.FR

Un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche è previsto in serata e nella giornata di martedì con ampie schiarite ma con temperature che si manterranno ancora al disotto delle medie stagionali.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L2

Lascia un commento

error: Content is protected !!