L’arrivo di un nuovo impulso di aria fredda favorirà un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche sulla Marsica, nell’Aquilano e, in serata, sul settore meridionale e orientale

La nostra penisola continua ad essere interessata da condizioni di instabilità provocate dalla presenza di masse d’aria fredda provenienti dall’Europa centro-settentrionale che, nella giornata di ieri, hanno determinato un ulteriore calo delle temperature e il ritorno della neve anche sui nostri rilievi a quote relativamente basse per il periodo. Un nuovo nucleo di aria fredda proveniente dall’Europa centrale, attualmente posizionato sulle regioni settentrionali, si spingerà verso la Sardegna e verso il Tirreno centro-meridionale, favorendo un nuovo aumento dell’instabilità che si manifesterà nel corso della giornata, in particolare sul vicino Lazio, sulla Marsica, nell’Aquilano, sull’Alto Sangro e, in serata, anche sul settore orientale, specie nel Chietino e nel Pescarese: attesi rovesci, più frequenti sul settore occidentale, localmente a carattere temporalesco, in attenuazione in nottata anche se, in serata, non si escludono nuove precipitazioni sul settore orientale, in miglioramento in nottata. Schiarite sono attese nella giornata di giovedì ma non mancheranno nuovi addensamenti tra la tarda mattinata e il tardo pomeriggio, con possibilità di rovesci, occasionalmente a carattere temporalesco, specie sulle zone interne e montuose, localmente sulle zone collinari; nella giornata di venerdì tornerà a splendere il sole, specie al mattino, con temperature in graduale aumento, anche se nel corso del pomeriggio potrà manifestarsi nuovamente l’instabilità lungo la dorsale appenninica con formazione di temporali, in estensione verso le zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici, inoltre, evidenziano un nuovo probabile peggioramento delle condizioni atmosferiche nel fine settimana, a causa dell’arrivo di perturbazioni atlantiche, caratterizzate da aria più mite ma che favoriranno annuvolamenti, rovesci e manifestazioni temporalesche, anche sulla nostra regione.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-15

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con possibili deboli precipitazioni nel Chietino, in attenuazione in mattinata con possibili schiarite, specie sulle zone collinari e lungo la fascia costiera. Nel corso della giornata assisteremo ad un graduale aumento della nuvolosità sulla Marsica, nell’Aquilano e sulle zone montuose, con rovesci, possibilità di temporali e nevicate sui rilievi al disopra dei 1200-1400 metri; nel tardo pomeriggio e in serata saranno possibili nuovi addensamenti sul settore orientale e costiero con possibilità di precipitazioni, più probabili nel Pescarese e, soprattutto, nel Chietino, in attenuazione in nottata.

Temperature: Generalmente stazionarie ma ben al disotto delle medie stagionali. Atteso un lieve graduale aumento dal pomeriggio-sera.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con occasionali rinforzi lungo la fascia costiera.

Mare: Generalmente mosso, localmente molto mosso.

Lascia un commento

error: Content is protected !!