Il transito di una perturbazione atlantica favorirà un nuovo aumento dell’instabilità anche sulla nostra regione, specie nelle prossime ore e nel pomeriggio di domenica

La nostra penisola è interessata dal transito di una nuova perturbazione atlantica che, a partire dalle prossime ore, determinerà un nuovo aumento dell’instabilità anche sulla nostra regione, dove sono attesi annuvolamenti al mattino, specie sul settore occidentale, mentre nel primo pomeriggio assisteremo ad un ulteriore aumento della nuvolosità sulle zone interne e montuose, con possibilità di temporali, in estensione verso il settore orientale, ma in temporanea attenuazione in serata e in nottata. Instabilità che, tuttavia, tornerà a manifestarsi anche nella giornata di domenica, ad iniziare dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio, con formazioni temporalesche in estensione dalle zone montuose verso il settore orientale; alla base dei dati attuali, inoltre, non migliorerà di molto la situazione meteorologica nei primi giorni della prossima settimana, ci sarà ancora l’instabilità a manifestarsi, in particolar modo nella seconda parte della giornata di lunedì, con rovesci e possibilità di temporali, sia sulle zone interne, sia sul settore orientale. Un possibile deciso miglioramento delle condizioni atmosferiche sembra destinato a manifestarsi verso la metà della prossima settimana anche se, alla luce degli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici, non si esclude l’arrivo di nuove perturbazioni atlantiche nel prossimo fine settimana: si tratta, tuttavia, una situazione ancora piuttosto incerta che dovrà essere necessariamente confermata nei prossimi aggiornamenti.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 06.27

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso con possibili rovesci al mattino nel Vastese, in temporaneo miglioramento nel corso della mattinata con ampie schiarite soprattutto sul versante orientale, mentre annuvolamenti consistenti tenderanno a manifestarsi sulla Marsica, nell’Aquilano e sulle zone montuose, dove non si escludono rovesci, anche a carattere temporalesco, in estensione verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, in particolar modo nel Pescarese e nel Teramano, con occasionali sconfinamenti verso le aree costiere, specie nel primo pomeriggio. Dal tardo pomeriggio assisteremo ad una temporanea attenuazione della nuvolosità, specie sul settore orientale e costiero, tuttavia l’instabilità tornerà a manifestarsi nella giornata di domenica, in particolare nel corso del pomeriggio, con addensamenti consistenti che, dalle zone montuose, tenderanno ad estendersi verso il settore orientale, localmente associati a rovesci e a manifestazioni temporalesche, in attenuazione in serata e in nottata.

Temperature: In aumento, specie nei valori massimi, in particolare sul versante orientale, specie nel pomeriggio.

Venti: Inizialmente deboli dai quadranti meridionali, in rinforzo da Scirocco al mattino, specie sul settore orientale e costiero, mentre dal pomeriggio tenderanno a provenire dai quadranti sud-occidentali, rinforzando. Probabile Garbino sul versante orientale e conseguente temporaneo brusco aumento delle temperature, specie nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio.

Mare: Poco mosso con moto ondoso in aumento.

 

Lascia un commento

error: Content is protected !!