Fine settimana all’insegna del tempo stabile con temperature in ulteriore aumento, tuttavia non mancheranno annuvolamenti e continuerà ad essere presente la sabbia in sospensione in quota

La nostra penisola risulta ancora interessata da un promontorio di alta pressione di matrice nord africana che, nelle prossime ore e nel fine settimana, continuerà a garantire condizioni di tempo stabile su gran parte delle nostre regioni, in particolare al centro-sud, dove è previsto un ulteriore aumento delle temperature, specie nei valori massimi, anche se non mancheranno annuvolamenti, specie sulla Sardegna e sulle regioni centrali, ma senza fenomeni di rilievo. Continuerà ad essere presente, inoltre, polvere/sabbia in sospensione in quota che favorirà una colorazione biancastra del cielo e se da un lato le temperature subiranno un ulteriore aumento, lungo le aree costiere di Marche, Abruzzo e Molise i valori risulteranno decisamente più bassi rispetto alle restanti zone, grazie alla presenza delle brezze marine che, tuttavia, determineranno un ulteriore aumento delle temperature e la formazione di strati nebbiosi in prossimità del suolo, in particolare lungo le coste e sulle zone collinari prossime alla costa. Nella giornata di domenica, inoltre, non si escludono annuvolamenti sulle zone interne e montuose, specie nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio, con possibilità di occasionali precipitazioni, in attenuazione in serata e in nottata, mentre nei primi giorni della prossima settimana assisteremo ad un temporaneo cedimento dell’alta pressione sulle regioni settentrionali che potrebbe provocare un temporaneo aumento dell’instabilità anche sulle regioni centrali: vedremo.

Immagine al visibile ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 05.56

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo sereno o poco nuvoloso con possibili annuvolamenti (nubi medio-alte e stratificate con polvere/sabbia africana presente in sospensione in quota) nel corso della giornata ma senza fenomeni di rilievo o con occasionali piovaschi sparsi, misti a sabbia. Foschie dense lungo la fascia costiera e sulle zone collinari prossime alla costa, alternate ad ampie schiarite, tuttavia i tassi di umidità tenderanno ulteriormente ad aumentare lungo i litorali. Temperature elevate attese soprattutto sulla Valle Peligna, con valori massimi localmente superiori ai +32°C/+34°C.

Temperature: In ulteriore lieve aumento, specie nei valori massimi, prossimi ai +30°C sulle zone collinari e nelle principali valli. Valori più elevati sulla Valle Peligna con massime che, localmente, potranno superare i +32°C/+34°C. Temperature meno elevate lungo la fascia costiera dove, tuttavia, i tassi di umidità tenderanno ulteriormente ad aumentare.

Venti: Deboli dai quadranti orientali con occasionali rinforzi lungo la fascia costiera; occidentali sulle zone interne e montuose con occasionali rinforzi sui rilievi.

Mare: Generalmente poco mosso con moto ondoso in aumento durante le ore centrali della giornata.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!