Un temporaneo cedimento dell’alta pressione favorirà l’arrivo di masse d’aria umida di origine atlantica che determineranno annuvolamenti e occasionali fenomeni di instabilità, specie nel pomeriggio

Il promontorio di alta pressione di matrice africana che, nei giorni scorsi, ha favorito condizioni di tempo stabile soprattutto sulle regioni centro-meridionali, è in graduale ma temporanea attenuazione, a causa dell’avvicinamento di una vasta circolazione depressionaria in azione sulle Isole Britanniche, in spostamento verso la Francia: di conseguenza sulla nostra penisola giungeranno masse d’aria umida ed instabile che, nelle prossime ore, potranno favorire fenomeni temporaleschi di forte intensità soprattutto sulle nostre regioni nord-occidentali e sull’arco alpino, mentre le regioni centrali verranno interessate dal transito di corpi nuvolosi che, nel pomeriggio, potranno favorire annuvolamenti e occasionali precipitazioni anche sulla nostra regione. Inoltre, nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio, non è da escludere la possibilità di fenomeni di instabilità con formazioni temporalesche che, dalle zone montuose, potranno estendersi verso il settore orientale, attenuandosi in serata. Poche novità nella giornata di martedì, instabilità che continuerà ad interessare direttamente le regioni settentrionali e, marginalmente, le regioni centrali, dove non si escludono annuvolamenti nel pomeriggio, localmente associati a rovesci, occasionalmente a carattere temporalesco, specie sulle zone montuose e sul settore orientale. Successivamente, alla base dei dati attuali, lo spostamento verso ponente della vasta figura depressionaria in avvicinamento verso la Francia, favorirà una nuova rimonta di un promontorio di alta pressione di matrice africana che, tra venerdì e sabato, potrebbe dar luogo ad un nuovo sensibile aumento delle temperature anche sulla nostra regione: vedremo.

Immagine all’infrarosso ricevuta ieri sera dal satellite NOAA-18

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso con nuvolosità in graduale aumento a partire dalla tarda mattinata, ad iniziare dalla Marsica e dall’Aquilano, in estensione verso le restanti zone tra la tarda mattinata e nel primo pomeriggio: non si escludono occasionali precipitazioni, miste a polvere/sabbia africana presente in sospensione in quota. Nel pomeriggio, inoltre, non è da escludere la possibilità di formazioni temporalesche che, dalle zone montuose, potranno nuovamente estendersi verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, con occasionali sconfinamenti verso le aree costiere. In serata e in nottata assisteremo ad una graduale attenuazione della nuvolosità. Nella giornata di martedì è previsto un ulteriore aumento delle temperature.

Temperature: In aumento, specie nei valori massimi. Un ulteriore aumento è atteso nella giornata di martedì, specie sul settore orientale.

Venti: Deboli dai quadranti orientali o sud-orientali lungo la fascia costiera, occidentali sulle zone interne e montuose. Possibili colpi di vento durante i temporali.

Mare: Generalmente quasi calmo o poco mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!