Inizio di settimana con instabilità in aumento lungo la dorsale appenninica e conseguenti probabili temporali pomeridiani anche sulla nostra regione

La nostra penisola continua ad essere interessata da un promontorio di alta pressione che, rispetto ai giorni scorsi, risulta meno consistente soprattutto in quota e ciò favorirà un graduale aumento dell’instabilità lungo la dorsale appenninica dove, nel corso della giornata, assisteremo allo sviluppo di addensamenti associati a rovesci e a manifestazioni temporalesche, localmente di moderata intensità, che interesseranno anche la nostra regione, in particolar modo la Marsica, l’Aquilano, le zone montuose e l’Alto Sangro, anche se nel tardo pomeriggio i fenomeni potranno estendersi anche verso il settore orientale. In serata e in nottata assisteremo ad una temporanea attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni che, tuttavia, nella giornata di martedì, tenderanno a riproporsi nel pomeriggio-sera, specie sulle zone montuose e sul settore orientale, con occasionali sconfinamenti verso le aree costiere. A partire da mercoledì assisteremo ad una nuova graduale attenuazione dell’instabilità a causa della rimonta di un promontorio di matrice afro-mediterranea che, molto probabilmente, favorirà un nuovo progressivo aumento delle temperature, soprattutto sulle regioni centro-meridionali.

Immagine al visibile ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 05.42

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso con possibili annuvolamenti nel Teramano (dove in nottata si sono registrati temporali), occasionalmente associati a rovesci temporaleschi, in estensione nel Pescarese, ma dalla tarda mattinata assisteremo ad un graduale aumento della nuvolosità sulle zone interne e montuose, con possibilità di rovesci e manifestazioni temporalesche, in intensificazione nel pomeriggio, specie sulle zone montuose, sulla Marsica, nell’Aquilano, sull’Alto Sangro e sulle zone pedemontane che si affacciano sul versante adriatico; non si escludono fenomeni di forte intensità, in possibile estensione verso le zone collinari che si affacciano sul versante adriatico. Tra il tardo pomeriggio e la tarda serata non si escludono, inoltre, temporali in locale sconfinamento verso le zone collinari e costiere, in attenuazione in tarda serata-nottata: si tratta di una possibilità da non escludere. L’instabilità tornerà nuovamente a manifestarsi nella giornata di martedì, specie nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio, con possibilità di temporali, più probabili sulle zone montuose sul settore orientale, con possibili sconfinamenti verso le aree costiere.

Temperature: In lieve diminuzione, specie nei valori minimi. Stazionarie nei valori massimi.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con occasionali rinforzi lungo la fascia costiera.

Mare: Quasi calmo o poco mosso al mattino con moto ondoso in aumento nel corso della giornata.

Lascia un commento

error: Content is protected !!