Prosegue il tempo stabile al centro-sud con temperature in ulteriore aumento. Un marcato peggioramento sul nord Italia lambirà le regioni centrali in serata-nottata

La nostra penisola risulta interessata da un promontorio di alta pressione di matrice africana che, in queste ultime ore, ha favorito un ulteriore aumento delle temperature sulle regioni centro-meridionali dove, durante le ore centrali della giornata e nel corso del pomeriggio, i valori massimi potranno sfiorare o addirittura superare i +38°C/+40°C, anche sulla nostra regione, a causa del probabile rinforzo dei venti di Libeccio (Garbino sul versante orientale). Ben diversa la situazione sulle regioni settentrionali dove sono presenti condizioni di instabilità in ulteriore intensificazione nelle prossime ore a causa del transito di masse d’aria fresca di origine atlantica che determineranno lo sviluppo di intensi temporali dapprima sull’arco alpino e sul settore nord-occidentale, in estensione verso le restanti regioni settentrionali entro il tardo pomeriggio. Dalla serata saranno possibili intense formazioni temporalesche sull’alto Adriatico, in estensione verso la Romagna e le vicine Marche, dove non si escludono fenomeni di forte intensità, accompagnati da violente raffiche di vento; temporali che scivoleranno verso il medio Adriatico in serata e in nottata e, molto probabilmente, lambiranno anche la nostra regione, specie il Pescarese e il Teramano, dove non si escludono rovesci ma soprattutto improvvise ed intense raffiche di vento. Instabilità che continuerà a manifestarsi anche nella giornata di lunedì, specie al centro-nord e lungo la dorsale appenninica, mentre tra martedì e mercoledì un marcato peggioramento delle condizioni atmosferiche coinvolgerà molto probabilmente anche la nostra regione con forti temporali e raffiche di vento.

Immagine al visibile ricevuta stamattina dal satellite russo METEOR M-N°2

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso con possibili annuvolamenti nel corso della giornata, specie a ridosso dei rilievi; nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio è atteso un graduale rinforzo dei venti di Libeccio con probabile Garbino sul settore orientale e un conseguente ulteriore aumento delle temperature. Non si escludono valori massimi localmente superiori ai +38°C/+40°C, specie sulla Valle Peligna, in Val Pescara e in Val di Sangro. Attenzione però alla tendenza per la serata-nottata: lo sviluppo di intensi temporali sulle vicine Marche e sull’Adriatico centro-settentrionale potranno favorire occasionali rovesci a carattere temporalesco anche sulla nostra regione, in particolare nel Teramano e nel Pescarese, con probabili forti raffiche di vento associate. Instabilità che tornerà a manifestarsi anche nella giornata di lunedì.

Temperature: In ulteriore temporaneo aumento nelle prossime ore, specie sul settore centro-orientale della nostra regione. Da stasera-notte è prevista una graduale diminuzione.

Venti: Deboli dai quadranti occidentali o sud-occidentali con rinforzi sulle zone montuose; a regime di brezza lungo le coste. Dal pomeriggio saranno possibili rinforzi di Libeccio con probabile Garbino sul versante orientale. Dalla serata e nel corso della nottata non si escludono forti raffiche di vento lungo la fascia costiera, attenzione.

Mare: Generalmente poco mosso con moto ondoso in rapido aumento in serata-nottata.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo.

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!