Alta pressione africana in graduale attenuazione favorirà episodi di instabilità al nord e localmente anche sulle regioni centrali ma le temperature risulteranno ancora piuttosto elevate

La nostra penisola continua ad essere interessata da un promontorio di alta pressione di matrice africana che determina condizioni di tempo stabile al meridione e sulla Sicilia, dove le temperature risultano ancora particolarmente elevate, mentre le regioni settentrionali risultano interessate dal transito di masse d’aria umida ed instabile di origine atlantica che, nelle prossime ore, potrà favorire episodi di instabilità anche sulle regioni centrali, in particolare su Umbria e Marche, ma localmente anche sulla nostra regione dove, tuttavia, le temperature continueranno a risultare ben al disopra delle medie stagionali, con tassi di umidità molto elevati lungo la fascia costiera. Tra martedì e mercoledì l’anticiclone africano subirà un ulteriore cedimento, favorendo l’arrivo di masse d’aria fresca ed instabile anche sulle restanti regioni centrali e sul basso versante adriatico, favorendo un marcato peggioramento delle condizioni atmosferiche con rovesci e manifestazioni temporalesche anche di forte intensità. Successivamente, alla base dei dati attuali, la nostra penisola continuerà ad essere interessata dal transito di masse d’aria fresca di origine atlantica che manterranno attive condizioni di instabilità pomeridiana che, molto probabilmente, si manifesterà lungo la dorsale appenninica e sul settore adriatico anche nei prossimi giorni: vedremo.

Immagine al visibile ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 06.39

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso con annuvolamenti sull’alto Aquilano, nel Teramano e nel Pescarese; caldo e afa lungo la fascia costiera, temperature elevate nelle principali valli della nostra regione, con punte massime localmente superiori ai +36°C/+38°C. Nel pomeriggio saranno possibili addensamenti consistenti a ridosso dei rilievi e, localmente, sul settore adriatico con possibilità di temporali, localmente di forte intensità, in particolare nel Teramano, tuttavia non si escludono fenomeni a carattere sparso anche nel Pescarese. Si tratta di una previsione piuttosto complessa, difficile stabilire dove potranno formarsi i temporali, tuttavia non si può escludere la possibilità di fenomeni anche sulla nostra regione, in particolare nel Pescarese e nel Teramano, ma potrebbero interessare anche le restanti zone, specie nel pomeriggio-sera.

Temperature: Generalmente stazionarie con valori ben al disopra delle medie stagionali. Afa lungo la fascia costiera.

Venti: Deboli a regime di brezza lungo le coste, occidentali o sud-occidentali sulle zone interne e montuose.

Mare: Poco mosso con moto ondoso in aumento durante le ore centrali della giornata.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!