Prosegue il tempo stabile con temperature e tassi di umidità in ulteriore aumento, tuttavia da venerdì sembra probabile una progressiva intensificazione dell’instabilità

La nostra penisola continua ad essere marginalmente interessata da un promontorio di alta pressione di matrice africana che, nelle prossime ore e nei prossimi giorni, tenderà ulteriormente a spingersi verso l’Europa centro-occidentale, raggiungendo direttamente la Spagna orientale, la Francia, l’Inghilterra, il Belgio, l’Olanda, la Danimarca e la Germania occidentale, dove è previsto un sensibile aumento delle temperature, con punte massime localmente superiori ai +40°C/+42°C, specie sulla Francia. Il caldo tenderà a spingersi fin verso la penisola scandinava e, in maniera meno rilevante sulla nostra penisola dove, tuttavia,  è atteso un progressivo aumento delle temperature sulle regioni nord-occidentali, sulla Sardegna e sul settore tirrenico, mentre valori meno elevati si registreranno sulle regioni adriatiche, anche se è prevista una progressiva intensificazione dei tassi di umidità con afa soprattutto lungo le coste. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici, inoltre, evidenziano un possibile deciso aumento dell’instabilità a partire dalla giornata di venerdì, a causa del probabile cedimento dell’alta pressione che non impedirà l’arrivo di masse d’aria fresca di origine atlantica verso la nostra penisola: se la tendenza verrà confermata, da venerdì potrebbero tornare a manifestarsi rovesci e temporali, anche di forte intensità, soprattutto sulle regioni centro-settentrionali, anche nel fine settimana, con un generale calo delle temperature.

Immagine all’infrarosso ricevuta ieri dal satellite NOAA-18 intorno alle 20.49

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso con possibili annuvolamenti a ridosso dei rilievi durante le ore centrali della giornata e nel corso del pomeriggio. Temperature in ulteriore aumento sulla Marsica, nell’Aquilano e sulla Valle Peligna, con punte massime comprese tra i +34°C e i +36°C, mentre valori meno elevati sono attesi lungo la fascia costiera dove, tuttavia, sarà presente l’afa, in ulteriore intensificazione. Poche novità nel corso della giornata di mercoledì.

Temperature: In ulteriore lieve aumento, specie nei valori massimi, in particolare  sul settore occidentale.

Venti: Deboli a regime di brezza.

Mare: Quasi calmo o poco mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!