L’arrivo di correnti atlantiche favorirà deboli condizioni di instabilità anche sulla nostra regione, specie nel pomeriggio-sera, con possibili annuvolamenti e rovesci

La nostra penisola è interessata dall’arrivo di correnti atlantiche che raggiungono direttamente le regioni settentrionali ma, nelle prossime ore, si estenderanno verso le regioni centrali, mantenendo attive condizioni di instabilità che tenderanno ad intensificarsi durante le ore centrali della giornata e nel corso del pomeriggio, specie lungo la dorsale appenninica e sul settore adriatico di Marche, Abruzzo e, localmente, sul Molise. Una graduale attenuazione della nuvolosità è prevista in serata e in nottata, tuttavia nella giornata di domenica transiterà una nuova perturbazione atlantica, in particolare sulle regioni settentrionali, che determinerà un marcato peggioramento delle condizioni atmosferiche al nord e un deciso rinforzo dei venti di Libeccio sulle regioni centrali, con probabile Garbino sulla nostra regione, specie sul settore adriatico di Marche e Abruzzo, dove è previsto un temporaneo aumento delle temperature. La perturbazione attesa per domenica risulterà quindi meno incisiva sulla nostra regione dove, tuttavia, è previsto un deciso rinforzo dei venti di Libeccio (Garbino sul versante orientale) ad iniziare dal pomeriggio e nel corso della serata, con raffiche anche piuttosto sostenute e temperature in temporaneo aumento. Da lunedì è prevista una nuova diminuzione delle temperature.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 06.30

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso con possibili annuvolamenti al mattino sul settore pedemontano e collinare che si affaccia sul versante adriatico e, localmente, anche lungo la fascia costiera, in temporanea attenuazione in mattinata, mentre nel corso del pomeriggio saranno possibili annuvolamenti consistenti sulle zone interne e a ridosso dei rilievi, con possibili rovesci, localmente a carattere temporalesco, in estensione verso le zone pedemontane e collinari del Teramano, Pescarese e Chietino, con possibili sconfinamenti verso le aree costiere entro la serata. Dalla serata/tarda serata assisteremo ad una graduale attenuazione della nuvolosità ad iniziare dal settore occidentale, in estensione verso il settore orientale e costiero.

Temperature: Generalmente stazionarie o in lieve diminuzione nei valori minimi.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con possibili rinforzi lungo la fascia costiera, specie durante le ore centrali della giornata e nel corso del pomeriggio.

Mare: Poco mosso con moto ondoso in temporaneo aumento durante le ore centrali della giornata e nel pomeriggio.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!