Tempo uggioso per gran parte della giornata con annuvolamenti e deboli precipitazioni al mattino, in graduale miglioramento dal pomeriggio a partire dal settore adriatico

La nostra penisola continua ad essere interessata dal transito di un sistema nuvoloso proveniente dalla Francia che, in queste ultime ore, ha raggiunto le regioni centro-meridionali, favorendo un peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulla nostra regione con annuvolamenti, foschie, banchi di nebbia e deboli precipitazioni, specie sul settore adriatico. Nelle prossime ore la perturbazione tenderà a spostarsi ulteriormente verso le regioni nord-africane, favorendo un graduale ma temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche, in particolare sul settore adriatico, mentre sulle zone interne e montuose saranno ancora possibili annuvolamenti associati a rovesci, in temporaneo miglioramento nella prima parte della giornata di sabato. Nel fine settimana, infatti, è previsto l’arrivo di un intenso sistema nuvoloso di origine atlantica, molto probabilmente il primo di una lunga serie, preceduto da un deciso rinforzo dei venti di Libeccio che interesseranno gran parte delle nostre regioni peninsulari. Sulle regioni adriatiche tornerà a soffiare il Garbino, anche in maniera impetuosa, con forti raffiche sulle zone appenniniche e nelle principali valli che si affacciano sul versante adriatico, localmente superiori ai 70-100 Km/h, mentre sulle regioni tirreniche ed appenniniche sono attese precipitazioni diffuse, intense e persistenti, specie dal pomeriggio-sera di sabato e nella giornata di domenica; precipitazioni che, tra sabato e domenica potranno sconfinare anche sulle zone pedemontane che si affacciano sul versante adriatico e, localmente, anche verso il settore collinare e costiero.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 06.33

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo da nuvoloso a coperto con foschie e banchi di nebbia sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, rovesci sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, sulla Marsica e lungo la fascia costiera. Nel corso della giornata assisteremo ad una graduale attenuazione dei fenomeni ad iniziare dal Teramano, Pescarese e Chietino, mentre residui annuvolamenti potranno dar luogo a precipitazioni sparse sulla Marsica, nell’Aquilano e sull’Alto Sangro, in temporanea attenuazione in serata-nottata e nella giornata di sabato. Una temporanea attenuazione della nuvolosità è prevista nella giornata di sabato, tuttavia dalla serata il tempo tenderà nuovamente a peggiorare con forti venti di Libeccio (Garbino in intensificazione sul versante adriatico) e precipitazioni in intensificazione sulla Marsica e nell’Aquilano.

Temperature: Stazionarie o in lieve diminuzione nei valori massimi.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con possibili residui rinforzi lungo la fascia costiera e collinare.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.abruzzometeo.org/home/wp-content/plugins/custom-facebook-feed/custom-facebook-feed.php on line 1107
error: Content is protected !!