Intensa perturbazione di origine nord atlantica attraverserà la nostra penisola favorendo episodi di maltempo e forti venti anche sulle regioni centrali

Sulla nostra penisola la pressione è in diminuzione a causa dell’avvicinamento di una veloce ma intensa perturbazione di origine nord atlantica, preceduta da forti venti occidentali che, nel corso delle prossime ore, interesseranno soprattutto le regioni centro-meridionali con raffiche localmente superiori ai 70-100 Km/h, specie lungo la dorsale appenninica e sulle regioni tirreniche centro-meridionali; attese precipitazioni in intensificazione ad iniziare dalle regioni tirreniche, in estensione verso i settori appenninici di Marche, Abruzzo e Molise, con forti venti occidentali, mentre dal pomeriggio i fenomeni si estenderanno anche verso le regioni adriatiche e saranno accompagnate da un deciso rinforzo dei venti di Maestrale che soffierà con raffiche localmente superiori ai 70-90 Km/h, specie sui settori costieri di Marche, Abruzzo e Molise, soprattutto in serata-nottata, a causa della formazione di un profondo minimo depressionario in rapido spostamento verso le regioni centro-meridionali adriatiche. Un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche è previsto a partire dalla mattinata di domani, ad iniziare dalle regioni centrali, in estensione verso le restanti zone del meridione entro il pomeriggio, miglioramento che proseguirà anche nella giornata, ma non mancheranno nuovi annuvolamenti soprattutto al centro-nord. Nel corso della prossima settimana torneranno le correnti atlantiche con il transito di sistemi nuvolosi preceduti da venti meridionali che determineranno un progressivo aumento delle temperature su gran parte della nostra penisola, in particolare al centro-sud.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso per la presenza di nubi inizialmente alte e stratificate, più compatte sulla Marsica, nell’Aquilano e sulle zone montuose, dove non si escludono precipitazioni in mattinata, nevose al disopra dei 1000-1200 metri ma, inizialmente anche a bassa quota; nel corso della mattinata, infatti, è previsto un graduale aumento delle temperature a causa del rinforzo dei venti occidentali, con raffiche localmente superiori ai 70-100 Km/h, specie sulle zone montuose e precipitazioni in intensificazione sul settore occidentale, con quota neve in rialzo intorno ai 1300-1500 metri. Nel corso della mattinata, inoltre, è previsto un deciso rinforzo dei venti occidentali anche sul versante orientale, in particolare sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico e precipitazioni che potranno estendersi verso le zone pedecollinari, specie dalla tarda mattinata. Nel pomeriggio attese precipitazioni diffuse, localmente intense sulla Marsica, nell’Aquilano, sull’Alto Sangro e sulle zone montuose, in sconfinamento verso il settore orientale dove, tuttavia, i fenomeni risulteranno meno frequenti rispetto al settore occidentale. Dal tardo pomeriggio-sera le precipitazioni inizieranno ad attenuarsi sul settore occidentale ma con temperature in diminuzione e possibili nevicate in calo intorno ai 700-900 metri, nell’Aquilano (alto Aquilano), mentre dalla tarda serata e nel corso della nottata si prevedono venti in rotazione a Maestrale su gran parte del settore orientale e costiero, con raffiche localmente superiori ai 70-90 Km/h, annuvolamenti e possibili rovesci, anche a carattere temporalesco, in attenuazione nel corso della mattinata di sabato. Il miglioramento proseguirà anche nel pomeriggio-sera di sabato e nella giornata di domenica.

Temperature: In temporaneo aumento nelle prossime ore, a causa dei venti occidentali previsti in rinforzo, specie sul settore adriatico.

Venti: Moderati o forti dai quadranti occidentali (meridionali lungo la fascia costiera), con raffiche localmente superiori ai 70-100 Km/h, specie sulle zone montuose e sul versante adriatico. In serata-nottata tenderanno a provenire da Maestrale con raffiche piuttosto intense, localmente superiori ai 70-90 Km/h, anche lungo la fascia costiera, collinare e sull’Adriatico centrale. Venti in graduale attenuazione nella mattinata di sabato.

Mare: Poco mosso al primo mattino, moto ondoso in graduale aumento nel corso della giornata. Moto ondoso in ulteriore aumento in serata-nottata con possibili mareggiate, attenzione.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L2

Lascia un commento

error: Content is protected !!