Il transito di una perturbazione favorirà annuvolamenti e precipitazioni su gran parte delle regioni centro-meridionali ma da stasera-notte è previsto un temporaneo miglioramento

La nostra penisola è interessata dal transito di un sistema nuvoloso proveniente dalle regioni nord africane, legato all’azione di un’area di bassa pressione posizionata sulla Sardegna, in spostamento verso levante nel corso della giornata; di conseguenza il tempo tenderà ulteriormente a peggiorare sulle regioni centrali, in particolare su Abruzzo, Molise, Puglia e sulle regioni meridionali, con annuvolamenti diffusi, rovesci, localmente di moderata intensità, in estensione verso le Marche entro il pomeriggio. Da stasera è previsto un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche, ad iniziare dal settore occidentale e dalle zone appenniniche, in estensione verso le restanti zone entro la nottata e nella mattinata di venerdì, in attesa dell’arrivo di una nuova perturbazione atlantica, attesa da venerdì sera-notte e nella giornata di sanato, preceduta da un rinforzo dei venti di Libeccio, con probabile conseguente Garbino impetuoso sulle zone montuose (raffiche localmente superiori ai 70-100 Km/h) e sul settore adriatico di Marche, Abruzzo e Molise. Nella giornata di sabato sono attese precipitazioni diffuse e localmente intense sulla Marsica, nell’Aquilano e sull’Alto Sangro, con possibili sconfinamenti verso le zone pedemontane che si affacciano sul versante adriatico, in attenuazione dalla tarda mattinata e nel primo pomeriggio, ma si tratterà di un miglioramento ancora una volta temporaneo in attesa dell’arrivo, nella giornata di domenica, di un’altra perturbazione atlantica, accompagnata da un rinforzo dei venti occidentali.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 05.35

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con precipitazioni a carattere sparso, inizialmente più probabili sulla Marsica e sull’Alto Sangro, in estensione verso l’Aquilano, il Chietino, il Pescarese e verso il Teramano entro il pomeriggio, nevose sui rilievi al disopra dei 2000-2200 metri con quota neve in lieve calo dal pomeriggio. Foschie e banchi di nebbia al mattino, specie sulle zone collinari che si affacciano sul versante adriatico. Dal tardo pomeriggio-sera è previsto un graduale ma temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche ad iniziare dalla Marsica e dall’Aquilano, in estensione verso le restanti zone con ampie schiarite, tuttavia dal pomeriggio-sera di venerdì sono attesi venti di Libeccio in rinforzo (Garbino sul versante orientale) in ulteriore intensificazione nella giornata di sabato e tempo in peggioramento sul settore occidentale della nostra regione.

Temperature: In diminuzione, specie nei valori massimi.

Venti: Deboli dai quadranti meridionali con rinforzi sulle zone montuose e sull’Adriatico centrale.

Mare: Mosso o molto mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!