Perturbazione in transito sulla nostra penisola favorirà rovesci sul settore occidentale e forti venti su gran parte della nostra regione. Migliora dal pomeriggio-sera

Come annunciato nei precedenti aggiornamenti, una nuova perturbazione atlantica sta attraversando la nostra penisola, accompagnata da forti venti di Libeccio in rotazione a Maestrale, con raffiche molto intense lungo la dorsale appenninica, sulle regioni tirreniche e sulle zone pedecollinari del versante adriatico di Marche, Abruzzo e Molise, localmente superiori a 80-100 Km/h, attenzione. Questa bellissima immagine ricevuta dal satellite russo METEOR M N°2 ci mostra annuvolamenti intensi con rovesci che interessano soprattutto la Marsica e l’Aquilano, dove le temperature tenderanno gradualmente a diminuire, favorendo anche un abbassamento della quota neve intorno ai 1300-1400 metri, ma la tendenza è verso un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche ad iniziare dalla Toscana e dal Lazio, in estensione verso le restanti regioni centrali entro il pomeriggio-sera, mentre forti venti di Maestrale continueranno ad interessare gran parte delle regioni centrali almeno fino a stasera. Domattina l’aria fredda che segue la perturbazione potrà favorire annuvolamenti sui settori adriatici di Abruzzo, Molise e Puglia con possibilità di precipitazioni.

Immagine al visibile ricevuta dal satellite russo METEOR M N°2 intorno alle 8.26

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L2

Lascia un commento

error: Content is protected !!