Annuvolamenti nelle prossime ore, mentre nel fine settimana giungerà un impulso di aria molto fredda che riporterà il clima invernale soprattutto al centro-sud

Deboli infiltrazioni di aria fredda provenienti dai vicini Balcani hanno raggiunto, in queste ultime ore, il settore adriatico, favorendo annuvolamenti anche sulla nostra regione, in particolare sul settore orientale e sulle zone montuose, dove saranno possibili rovesci nelle prossime ore, in miglioramento entro la serata-nottata. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici ci mostrano, inoltre, l’arrivo di masse d’aria molto fredda provenienti dall’Europa orientale che, nel fine settimana, favoriranno un generale e sensibile calo delle temperature su gran parte delle regioni adriatiche e al meridione, con possibilità di rovesci, nevosi fino a bassa quota, anche sulla nostra regione.

Osservando questa mappa relativa alle temperature previste a 1500 mt circa, si denota la netta diminuzione prevista nel fine settimana, in particolare tra sabato e domenica, con valori decisamente al disotto dello zero, intorno ai -8°C a 1500 mt  sulla nostra regione:

Temperature a 1500 metri circa, previste dal modello WRF – FONTE METEOCIEL.FR

Lo scorrimento di masse d’aria fredda sul Mare Adriatico, dove le temperature superficiali sono ancora piuttosto elevate per il periodo, potranno favorire anzitutto lo sviluppo di temporali nel pomeriggio-sera di venerdì che, dall’Adriatico centrale, potrebbero estendersi verso i settori costieri di Marche, Abruzzo e Molise, mentre nella giornata di sabato tenderanno a formarsi addensamenti che favoriranno rovesci sparsi, nevosi fino a bassa quota, molto probabilmente fino a quote collinari o di bassa collina.

Mappa delle precipitazioni previste nel fine settimana. Modello ICON DWD – FONTE WXCHARTS.COM

Tornerà finalmente la neve sui nostri rilievi e temperature che, almeno per un paio di giorni, fino a lunedì, risulteranno ben al disotto delle medie stagionali anche se, gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici, mostrano una rapida rimonta dell’anticiclone che, molto probabilmente determinerà un generale miglioramento delle condizioni atmosferiche e un graduale aumento delle temperature.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!