La giornata di venerdì sarà ancora caratterizzata da tempo stabile ma l’alta pressione tenderà gradualmente ad attenuarsi favorendo annuvolamenti anche sulle regioni centrali

Sulla nostra penisola è presente un promontorio di alta pressione che determina condizioni generali di tempo stabile e prevalentemente soleggiato, specie sulle regioni centro-meridionali, mentre sulle regioni nord-occidentali la nuvolosità è in aumento a causa dell’avvicinamento di un sistema nuvoloso di origine atlantica che, tra stasera e la giornata di domenica, si spingerà dapprima verso la Sardegna e, successivamente, verso la Sicilia e il settore ionico, favorendo un debole richiamo di aria fredda provenienti dai vicini Balcani anche sulle regioni centro-meridionali adriatiche, dove è previsto un graduale aumento della nuvolosità a partire dal pomeriggio-sera odierno e nel fine settimana, con possibilità di precipitazioni sparse su Abruzzo, Molise e Puglia. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici evidenziano, tuttavia, un nuovo graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche a causa della rimonta di un promontorio di alta pressione soprattutto sulle regioni centro-settentrionali, mentre le ultime ipotesi relative alla tendenza verso la fine della prossima settimana continuano ad evidenziare segnali di un progressivo cedimento dell’alta pressione a favore dell’arrivo di intense perturbazioni provenienti dall’Europa centro-settentrionale: vedremo.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 06.20

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso con gelate diffuse al primo mattino, specie nelle pianure che si affacciano sul versante adriatico e nelle valli Marsicane e Aquilane; dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio è previsto un graduale aumento della nuvolosità ad iniziare dai settori orientali, ma si tratterà inizialmente di nubi medio alte e stratificate che non produrranno fenomeni. Nella giornata di sabato, a causa dell’arrivo di infiltrazioni di aria fredda provenienti dai vicini Balcani, saranno possibili annuvolamenti e occasionali precipitazioni, specie nel Pescarese, nel Chietino e sul vicino Molise, in estensione verso le zone interne e montuose.

Temperature: Generalmente stazionarie con gelate diffuse, ma da stanotte è previsto un lieve aumento, specie nei valori minimi, a causa della probabile presenza di una copertura nuvolosa.

Venti: Deboli di direzione variabile, mentre da domani tenderanno a provenire dai quadranti settentrionali.

Mare: Quasi calmo o poco mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!