L’alta pressione in temporanea attenuazione favorirà l’arrivo di deboli impulsi d’aria fredda dai vicini Balcani che determineranno annuvolamenti sulle regioni adriatiche, specie nel weekend

Il promontorio di alta pressione che continua a garantire condizioni di tempo stabile su gran parte delle nostre regioni tenderà temporaneamente ad attenuarsi nelle prossime ore e nel fine settimana, a causa del transito si una debole perturbazione sulla Sardegna, sulla Sicilia e sul Mar Ionio che, tra oggi pomeriggio e domenica sera, richiamerà correnti fredde dai vicini Balcani, dirette verso le regioni adriatiche. Di conseguenza saranno possibili formazioni nuvolose che, dal Mare Adriatico, tenderanno ad estendersi verso Marche, Abruzzo, Molise e Puglia, con possibili occasionali precipitazioni a carattere sparso, più probabili su Abruzzo, Molise e Puglia, in particolare sulle zone collinari e montuose. Un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche si manifesterà a partire da lunedì, a causa della rimonta di un promontorio di alta pressione che continuerà a garantire tempo stabile su gran parte delle nostre regioni, specie al centro-nord dove, tuttavia, non mancheranno foschie e banchi di nebbia durante le ore serali, notturne e al primo mattino. Un possibile peggioramento delle condizioni atmosferiche potrebbe avvenire verso la fine della prossima settimana, a causa dell’avvicinamento di perturbazioni atlantiche, ma si tratta di una tendenza da analizzare ed eventualmente confermare nei prossimi aggiornamenti.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 06.08

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo sereno o poco nuvoloso, specie al mattino, mentre dal pomeriggio è previsto un graduale aumento della nuvolosità ad iniziare dal settore costiero, sulle zone collinari e, successivamente, sulle zone montuose, con possibili occasionali deboli precipitazioni a carattere sparso, più probabili sulle zone collinari e montuose. Nuvoloso anche nella giornata di domenica con alternanza di schiarite ed annuvolamenti, occasionalmente associati a rovesci, specie sulle zone pedemontane, collinari e montuose, in particolare nel Chietino e sull’Alto Sangro.

Temperature: Generalmente stazionarie tendenza a lieve graduale aumento, specie nei valori minimi.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con possibili rinforzi lungo la fascia costiera.

Mare: Quasi calmo o poco mosso al mattino; moto ondoso in aumento dal pomeriggio.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!