La giornata di martedì sarà caratterizzata da tempo stabile ma con nuvolosità in aumento ad iniziare dal settore occidentale, a causa dell’avvicinamento di una perturbazione atlantica

La nostra penisola continua ad essere interessata da una vasta area di alta pressione che determina condizioni di tempo stabile su gran parte delle nostre regioni anche se, in queste ultime ore, annuvolamenti sono presenti sulle regioni settentrionali, sul settore tirrenico e sulle regioni centrali, a causa dell’avvicinamento di una perturbazione atlantica che, tra mercoledì e giovedì, attraverserà le nostre regioni, favorendo un veloce peggioramento delle condizioni atmosferiche anche al centro, peggioramento preceduto da un progressivo rinforzo dei venti di Libeccio (Garbino sul versante adriatico) attesi tra stasera e la mattinata di mercoledì, con raffiche localmente superiori ai 60-80 Km/h, specie sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico. Nella giornata di mercoledì transiterà la perturbazione e sarà accompagnata da forti venti di Maestrale che determineranno anche un generale calo delle temperature, rovesci, possibili temporali accompagnati da occasionali grandinate, nevicate sui rilievi, in calo entro la nottata (tra mercoledì e giovedì) intorno ai 500-800 metri, ma si tratterà ancora una volta di un peggioramento piuttosto rapido a cui farà seguito un nuovo ma temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici evidenziano, infatti, l’arrivo di una nuova perturbazione atlantica tra giovedì sera e venerdì, accompagnata da un rinforzo dei venti di Libeccio (Garbino sul versante adriatico) e rovesci più probabili sulle zone montuose e sul settore occidentale.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 7.25-7.30

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso per la presenza di nubi alte e stratificate che non produrranno fenomeni di rilievo, mentre annuvolamenti più consistenti interesseranno soprattutto la Marsica, in estensione verso l’Aquilano entro la serata. Da stasera, inoltre, è previsto un graduale rinforzo dei venti di Libeccio con probabile Garbino sul versante adriatico e raffiche localmente superiori ai 60-80 Km/h, specie sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico. Da domani i venti tenderanno a provenire da Maestrale e saranno accompagnati da un graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche e temperature in sensibile diminuzione, specie nella seconda parte della giornata.

Temperature: In temporaneo aumento a partire dal pomeriggio-sera, specie sul settore adriatico. Dal pomeriggio di mercoledì è prevista una generale diminuzione.

Venti: Deboli orientali lungo la fascia costiera, occidentali sulle zone interne e montuose. Dal pomeriggio-sera è previsto un progressivo rinforzo dei venti di Libeccio con forti raffiche sulle zone montuose, pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, dove tornerà a soffiare il Garbino almeno fino alla tarda mattinata di mercoledì.

Mare: Quasi calmo o poco mosso con moto ondoso in graduale aumento dal pomeriggio-sera.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!