Venti di Libeccio in graduale attenuazione dalla tarda mattinata, tuttavia permarranno addensamenti sul settore occidentale con possibili rovesci. Mercoledì aumenterà la probabilità di rovesci sul settore adriatico

La nostra penisola risulta ancora interessata dal transito di una perturbazione atlantica accompagnata da forti venti di Libeccio che, in queste ultime ore, hanno interessato gran parte delle regioni centrali con raffiche molto intense che, su molte zone, hanno sfiorato i 100 Km/h, mentre rovesci diffusi risultano ancora presenti sul settore occidentale, in particolare sulla Marsica, nell’Aquilano e sulle zone montuose esposte ad ovest. Nelle prossime ore la perturbazione si sposterà ulteriormente verso le regioni meridionali, favorendo una graduale attenuazione dei venti con ampie schiarite sul settore adriatico e annuvolamenti che continueranno ad interessare il settore occidentale della nostra regione, dove non si escludono occasionali precipitazioni. Nella giornata di mercoledì, a causa dell’ulteriore spostamento della perturbazione verso levante, sulle regioni adriatiche giungeranno masse d’aria più fredda, provenienti dai vicini Balcani, che determineranno un graduale aumento della nuvolosità su Marche, Abruzzo e Molise con possibili rovesci, più probabili sulle zone pedemontane, collinari e costiere, in miglioramento entro la serata. Successivamente, alla base dei dati attuali, a partire da venerdì sembra probabile un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche a causa dell’arrivo di una nuova perturbazione atlantica che, se confermata, favorirà condizioni di instabilità, rovesci e venti in rinforzo anche nel fine settimana: vedremo.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 06.04

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso con annuvolamenti consistenti sulla Marsica, nell’Aquilano, sull’Alto Sangro con possibili precipitazioni, mentre sul settore orientale la nuvolosità risulterà meno compatta e prevarranno le schiarite, accompagnate da forti raffiche di Garbino, localmente superiori ai 70-90 Km/h, specie al primo mattino, in graduale attenuazione nel corso della mattinata. Un ulteriore ma temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche è previsto nella seconda metà della giornata, tuttavia si tratterà di una fase temporanea in attesa dell’arrivo di masse d’aria più fredda nella giornata di mercoledì, con possibili addensamenti e rovesci anche sul settore adriatico.

Temperature: Stazionarie al primo mattino, con valori ben al disopra delle medie stagionali, in diminuzione nella seconda metà della giornata.

Venti: Moderati o forti dai quadranti sud-occidentali (Libeccio, Garbino sul versante adriatico) con forti raffiche sulle zone pedecollinari e sul versante orientale, in attenuazione dalla tarda mattinata.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso, localmente poco mosso sottocosta.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!