Venerdì ancora caratterizzato da tempo stabile ma con annuvolamenti pomeridiani sui rilievi appenninici. Graduale peggioramento nel fine settimana, poi da lunedì arriva il freddo

La nostra penisola continua ad essere interessata da un’area di alta pressione che determina condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato su gran parte delle nostre regioni ma, a partire dalle prossime ore e nel fine settimana, inizierà gradualmente ad attenuarsi, favorendo l’arrivo di masse d’aria umida provenienti dal Mediterraneo occidentale che, durante le ore centrali della giornata e nel corso del pomeriggio, potranno favorire annuvolamenti soprattutto lungo la dorsale appenninica. Nella giornata di sabato, inoltre, assisteremo ad un ulteriore aumento della nuvolosità sulle regioni centro-meridionali, anche se inizialmente si tratterà di nubi alte e stratificate, in attesa di un peggioramento delle condizioni atmosferiche previsto nel corso della giornata di domenica, a causa dell’arrivo di masse d’aria fredda dall’Europa orientale che determineranno una nuova fase di maltempo caratterizzata da un generale calo delle temperature, annuvolamenti, rovesci, temporali e nevicate fino a quote molto basse o addirittura pianeggianti, specie nei primi giorni della prossima settimana. Un nucleo di aria molto fredda, infatti, complice la posizione favorevole dell’alta pressione prevista in rinforzo sulla Scandinavia, tenderà a muoversi in moto retrogrado verso l’Europa orientale, verso i vicini Balcani e, da lunedì, verso la nostra penisola, determinando una fase di maltempo caratterizzata da venti in rinforzo, annuvolamenti, rovesci anche a carattere temporalesco e nevicate fino a quote molto basse o pianeggianti.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso con foschie dense nelle pianure e nelle valli che si affacciano sul versante adriatico, specie al primo mattino. Nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio saranno possibili addensamenti a ridosso dei rilievi, dove non si escludono occasionali precipitazioni a carattere sparso, perlopiù localizzate sulle zone montuose; la nuvolosità tenderà ad estendersi verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico ma tenderà ad attenuarsi entro la serata-nottata. Nella giornata di sabato è previsto un graduale aumento della nuvolosità ma si tratterà di nubi medio-alte e stratificate.

Temperature: Generalmente stazionarie.

Venti: Deboli dai quadranti orientali o sud-orientali.

Mare: Generalmente poco mosso o localmente mosso durante le ore centrali della giornata e nel corso del pomeriggio.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!