Intenso nucleo di aria fredda in arrivo dalla Russia e dall’Europa orientale favorirà una fase di maltempo caratterizzata da un generale calo delle temperature con nevicate a quote molto basse a partire da lunedì

Rispetto ai giorni scorsi la situazione meteorologica è decisamente cambiata, l’area di alta pressione che ha garantito condizioni di tempo stabile, prevalentemente soleggiato con un clima mite su gran parte delle nostre regioni, risulta in ulteriore attenuazioni e, a partire dalle prossime ore, inizierà a manifestarsi il peggioramento annunciato nei giorni scorsi, favorito dall’arrivo di un nucleo di aria molto fredda proveniente dall’Europa orientale e dalla Russia che, alla base dei dati attuali, si estenderà anche verso la nostra penisola, provocando un deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche anche su Marche, Abruzzo e Molise ad iniziare da lunedì, temperature in sensibile diminuzione, venti di Grecale in rinforzo, addensamenti, rovesci, possibili temporali e nevicate fino a bassa quota. Tra lunedì e martedì, inoltre, il nucleo di aria fredda in quota si estenderà sull’Adriatico centro-settentrionale, determinando una progressiva intensificazione dell’instabilità anche sulla nostra regione e non solo, con conseguenti annuvolamenti diffusi, rovesci, possibilità di temporali con graupeln, gragnola anche in pianura, nevicate in calo fino a quote molto basse (200-300 metri), ma localmente anche sulle zone pianeggianti, specie in caso di rovesci particolarmente intensi. Le nevicate potranno interessare, localmente, anche le aree costiere di Marche, Abruzzo e Molise, tuttavia gli accumuli più consistenti riguarderanno soprattutto le zone montuose, pedemontane ed alto collinari che si affacciano sul versante adriatico. Successivamente, a partire da mercoledì pomeriggio, il nucleo di aria fredda si spingerà verso il Tirreno centro-meridionale, provocando la formazione e l’approfondimento di un vortice depressionario in spostamento dalle regioni nord-africane verso l’Italia centrale, con conseguente intensa fase di maltempo tra mercoledì sera e venerdì, maltempo caratterizzato da precipitazioni diffuse, localmente intense e persistenti, nevose sulle zone appenniniche al disopra dei 1000-1200 metri (quota neve in rialzo sulle regioni centrali a causa del rinforzo dei venti di scirocco a partire da giovedì), ma inizialmente anche a quote collinari. Dunque tanta pioggia e tanta neve in arrivo sui rilievi tra mercoledì sera e venerdì mattina, mentre tra lunedì e martedì sera saranno possibili nevicate fino a quote molto basse o pianeggianti, anche sulla nostra regione.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 05.43

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso sul settore orientale e sulle zone montuose che si affacciano sul versante adriatico, mentre ampie schiarite continueranno ad essere presenti sul settore occidentale e sulla Marsica in particolare. Nel pomeriggio-sera saranno possibili addensamenti consistenti sulle zone montuose e sulle zone pedemontane che si affacciano sul versante adriatico, con possibilità di rovesci nevosi al disopra dei 1000 metri, in graduale ed ulteriore calo nel corso della mattinata di lunedì, a causa dell’arrivo di masse d’aria molto fredda provenienti dai vicini Balcani. Nella giornata di lunedì è previsto un ulteriore aumento della nuvolosità sul settore orientale e costiero con rovesci e possibilità di temporali, più probabili dal pomeriggio, con nevicate in graduale calo intorno ai 300-400 metri entro la serata, in estensione verso l’Aquilano e verso il settore occidentale. Dal pomeriggio/tardo pomeriggio, inoltre, i rovesci nevosi potranno interessare le zone collinari al disopra dei 100-200 metri ma con possibili sconfinamenti verso le aree di pianura. Possibili temporali con rovesci di graupeln, gragnola, specie lungo la fascia costiera e collinare. Tra lunedì sera-notte e martedì, inoltre, non si escludono nevicate in pianura e, localmente, anche lungo la fascia costiera.

Temperature: In diminuzione, anche sensibile a partire da lunedì.

Venti: Deboli dai quadranti nord-orientali, in rinforzo a partire da stasera-notte.

Mare: Generalmente mosso con moto ondoso in ulteriore aumento da stasera-notte. Possibili mareggiate nel corso della giornata di lunedì.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!