Domenica all’insegna del bel tempo al mattino ma con addensamenti pomeridiani e possibili rovesci sulle zone interne e montuose. Nuovo peggioramento a partire da lunedì

Sulla nostra penisola il tempo è decisamente migliorato rispetto ai giorni scorsi, anche sulle regioni centrali è tornato a splendere il sole dopo le intense precipitazioni che hanno interessato soprattutto le Marche e l’Abruzzo. Nelle prossime ore, dopo una mattinata all’insegna del bel tempo su gran parte delle regioni centrali, torneranno a manifestarsi annuvolamenti sulle zone appenniniche e sulla nostra regione, in particolare sul settore occidentale, dove non si escludono occasionali precipitazioni tra il pomeriggio e il tardo pomeriggio, in attenuazione in serata in nottata. Ma da lunedì, come anticipato nei precedenti aggiornamenti, la situazione tornerà nuovamente a peggiorare a causa della discesa di masse d’aria fredda dall’Europa settentrionale che, a partire da domani, si estenderà dapprima verso le regioni settentrionali, favorendo un generale calo delle temperature al nord, in estensione verso le regioni centrali entro la serata: l’arrivo dell’aria fredda sulle regioni centrali determinerà un ulteriore aumento dell’instabilità che si manifesterà nel pomeriggio-sera, ad iniziare dal settore occidentale, in estensione verso il Teramano, il Pescarese e il Chietino, con rovesci, nevosi sui rilievi e possibilità di temporali. Nella giornata di martedì, inoltre, l’aria fredda si riverserà decisamente verso le regioni centrali favorendo un ulteriore calo delle temperature e un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche con rovesci nevosi fino a bassa quota (intorno ai 300-500 metri) e probabili nevicate nell’Aquilano e sulla Marsica. Vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso con annuvolamenti a ridosso dei rilievi, in ulteriore intensificazione sulle zone interne e montuose nel corso del pomeriggio, con possibilità di rovesci, in estensione verso le zone pedemontane che si affacciano sul versante adriatico ma in attenuazione in serata e in nottata. Instabilità in ulteriore aumento nel pomeriggio-sera di lunedì con elevata probabilità di rovesci ad iniziare dal settore occidentale, in estensione verso il settore adriatico entro la serata.

Temperature: Generalmente stazionarie o in lieve aumento nei valori massimi.

Venti: Deboli di direzione variabile o orientali. Da domani tenderanno a provenire dai quadranti nord-orientali.

Mare: Poco mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!