Un nuovo impulso di aria fredda interesserà le regioni settentrionali partire dalle prossime ore e si riverserà verso le regioni centrali nella giornata di martedì, favorendo un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche

Sulla nostra penisola il tempo è in peggioramento ad iniziare dalle regioni settentrionali a causa dell’arrivo di un impulso di aria fredda proveniente dall’Europa centro-settentrionale che, a partire dal pomeriggio, raggiungerà le regioni settentrionali e nel corso della giornata di martedì si estenderà verso le regioni centrali, favorendo un graduale aumento della nuvolosità, rovesci, possibilità di temporali e nevicate sui rilievi, con quota neve in calo intorno ai 300-500 metri entro la serata di martedì. Alla base dei dati attuali, non si escludono nevicate sulla Marsica e nell’Aquilano nel pomeriggio-sera di martedì, con rovesci che si estenderanno anche verso il settore adriatico, tuttavia un nuovo miglioramento delle condizioni atmosferiche è previsto nel corso della giornata di mercoledì, specie nel pomeriggio-sera, mentre nei prossimi giorni non si prevedono sostanziali variazioni, anche se verso la metà della settimana una perturbazione raggiungerà dapprima la Sardegna e, successivamente, si estenderà verso la Sicilia e verso le estreme regioni meridionali.

Immagine al visibile ricevuta dal satellite NOAA-15 intorno alle 06.50

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso con possibili annuvolamenti al mattino, in temporanea attenuazione in mattinata, mentre nel corso del pomeriggio è prevista una graduale intensificazione della nuvolosità sulle zone interne e montuose con rovesci, localmente a carattere temporalesco, in estensione verso la Marsica, l’Aquilano e, localmente, verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, ma in attenuazione in serata e in nottata. Anche la giornata di martedì inizierà all’insegna del tempo instabile con annuvolamenti in intensificazione e rovesci dalla tarda mattinata, specie sulla Marsica, nell’Aquilano, nevosi intorno ai 600-800 metri, in graduale calo intorno ai 300-500 metri, in estensione verso l’Alto Sangro e verso le zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico. Non si escludono rovesci anche lungo la fascia costiera, specie nel pomeriggio-sera di martedì.

Temperature: In diminuzione a partire da stasera.

Venti: Deboli di direzione variabile al mattino; venti nord-orientali in rinforzo dal pomeriggio-sera.

Mare: Poco mosso al mattino; moto ondoso in aumento nel pomeriggio-sera.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!