Il temporaneo cedimento dell’alta pressione favorirà l’arrivo di masse d’aria fresca sulle regioni centro-meridionali e un conseguente peggioramento delle condizioni atmosferiche nelle prossime ore

L’area di alta pressione che in questi ultimi giorni ha favorito condizioni di tempo stabile e soleggiato su gran parte delle nostre regioni, in particolare al centro-sud, tenderà temporaneamente ad attenuarsi nelle prossime ore, favorendo l’arrivo di masse d’aria fresca provenienti dall’Europa centrale che raggiungeranno le nostre regioni, provocando un aumento della nuvolosità, dell’instabilità, con possibili rovesci, anche a carattere temporalesco, specie su Abruzzo, Molise e Puglia, in particolare sulle zone interne e montuose, anche se non mancheranno annuvolamenti e possibili precipitazioni anche sul settore adriatico. A partire da giovedì assisteremo ad un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche a causa della rimonta di un promontorio di alta pressione che, alla base dei dati attuali, garantirà condizioni di tempo stabile e temperature in aumento almeno fino alla giornata di sabato, anche se non mancheranno annuvolamenti. Da domenica si avvicinerà una perturbazione atlantica, preceduta da un rinforzo dei venti meridionali che determinerà un sensibile aumento delle temperature al centro-sud, mentre tra lunedì e martedì, se la situazione verrà confermata, la perturbazione attraverserà il centro-nord e sarà accompagnata da rovesci, temporali e temperature in diminuzione: vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso, con possibili deboli precipitazioni sparse, specie sulle zone alto collinari, interne e montuose, in temporanea attenuazione entro la tarda mattinata, tuttavia dal primo pomeriggio assisteremo ad un nuovo graduale aumento della nuvolosità ad iniziare dalle vicine Marche, in estensione verso il Teramano, l’Alto Aquilano e verso le restanti zone con rovesci sparsi lungo le coste e sulle zone collinari, mentre addensamenti consistenti e rovesci più frequenti interesseranno le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico. Nel corso del pomeriggio, inoltre, saranno possibili manifestazioni temporalesche sulle zone montuose, in estensione verso la Marsica, l’Aquilano e verso l’Alto Sangro, ma in attenuazione in tarda serata-nottata. Un ulteriore miglioramento delle condizioni atmosferiche è atteso nel corso della giornata di giovedì.

Temperature: In diminuzione, anche sensibile dal pomeriggio-sera.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali in rinforzo nel corso della giornata, specie lungo la fascia costiera e collinare.

Mare: Inizialmente quasi calmo o poco mosso ma nel corso della giornata è previsto un graduale aumento del moto ondoso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!