Il centro-nord continuerà ad essere interessato da correnti umide ed instabili di origine atlantica, mentre un promontorio di alta pressione di matrice africana avanzerà verso le regioni meridionali

La nostra penisola continua ad essere interessata da un flusso di correnti umide ed instabili di origine atlantica che raggiungono direttamente le regioni settentrionali e, marginalmente, le regioni centrali dove, nelle prossime ore, saranno possibili annuvolamenti e possibili rovesci, specie su Umbria, Marche, Alto Aquilano sulle zone montuose della nostra regione. Le regioni settentrionali saranno interessate da fenomeni di instabilità con rovesci e manifestazioni temporalesche localmente di moderata intensità, specie nel pomeriggio-sera. A partire da mercoledì, inoltre, le regioni meridionali e, marginalmente, le regioni centrali saranno interessate dalla rimonta di un promontorio di alta pressione di matrice africana che favorirà un sensibile aumento delle temperature, specie su Sicilia, Calabria, Campania, Basilicata e Puglia, anche se l’aumento delle temperature interesserà anche il Molise e la nostra regione almeno fino alla giornata di sabato. Da mercoledì, inoltre, è previsto un graduale aumento della nuvolosità (nubi medio-alte e stratificate) su gran parte delle regioni centro-meridionali con polvere/sabbia in sospensione in quota in estensione su gran parte delle nostre regioni almeno fino alla fine della settimana. Tra mercoledì e giovedì, inoltre, non si escludono precipitazioni sparse (miste a sabbia), specie su Lazio, Abruzzo e Molise, mentre da domenica, se la situazione verrà confermata, un’area di instabilità proveniente dal Mediterraneo occidentale e dalla penisola iberica si estenderà verso la nostra penisola, favorendo un graduale aumento dell’instabilità e temperature in diminuzione: vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso sulle zone collinari e costiere del Teramano, Pescarese e del Chietino, mentre annuvolamenti interesseranno la Marsica, l’Aquilano e le zone montuose, dove non si escludono rovesci sparsi, più probabili sull’Alto Aquilano nel corso della giornata. Ventoso al mattino (Libeccio, Garbino), tuttavia nel corso della giornata è prevista una graduale attenuazione dei venti sul settore adriatico. Da stasera-notte e nella giornata di mercoledì è previsto un graduale aumento della nuvolosità (nubi medio-alte e stratificate) con polvere/sabbia africana in sospensione in quota.

Temperature: In aumento, anche sensibile sul settore adriatico, stazionarie altrove.

Venti: Moderati dai quadranti sud-occidentali con rinforzi sulle zone montuose e pedemontane che si affacciano sul versante adriatico.

Mare: Generalmente mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!