Un nucleo di aria fresca di origine atlantica favorirà episodi di instabilità su gran parte delle regioni centrali nelle prossime ore, tuttavia nella giornata di venerdì è atteso un temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche

La nostra penisola risulta ancora influenzata dall’arrivo di masse d’aria fresca di origine atlantica che mantengono attive condizioni di instabilità su gran parte delle nostre regioni, in particolare al centro-nord dove, nelle prossime ore, tornerà ad intensificarsi l’instabilità, in estensione verso le restanti regioni centro-meridionali. Attesi annuvolamenti in ulteriore intensificazione nelle prossime ore su Marche, Abruzzo e Molise con rovesci, manifestazioni temporalesche, localmente di moderata intensità sulla Marsica, sull’Alto Sangro, nel Chietino e sul Molise, in graduale miglioramento in serata e in nottata. Il miglioramento proseguirà nella giornata di venerdì quando l’instabilità tenderà temporaneamente ad attenuarsi su gran parte delle nostre regioni, ma si tratterà di un miglioramento temporaneo in quanto, alla base dei dati attuali, una nuova perturbazione è attesa nel fine settimana, in particolare dal pomeriggio-sera di sabato e nella giornata di domenica, perturbazione che provocherà un nuovo aumento dell’instabilità con formazioni temporalesche associate a rovesci, localmente di moderata intensità, su gran parte delle regioni centrali, in estensione verso le regioni meridionali. Inoltre, osservando gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici, la nuvolosità e i fenomeni continueranno molto probabilmente ad interessare le regioni centro-meridionali adriatiche anche nella giornata di lunedì.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso sulle zone collinari e costiere, mentre annuvolamenti consistenti saranno presenti al mattino sulla Marsica e nell’Aquilano, con possibilità di precipitazioni, in particolare sulla Marsica. Dalla tarda mattinata è prevista una graduale intensificazione della nuvolosità ad iniziare dalle zone collinari, interne e montuose con rovesci e possibilità di temporali, localmente di moderata intensità, in estensione verso il settore adriatico, con probabili sconfinamenti verso le aree costiere. Non si escludono fenomeni di forte intensità nel Pescarese e nel Chietino con possibili grandinate, specie sulle zone collinari ed alto collinari. Dal tardo pomeriggio e in serata assisteremo ad un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche che proseguirà nella giornata di venerdì.

Temperature: Generalmente stazionarie ma ancora al disotto delle medie stagionali.

Venti: Deboli orientali lungo la fascia costiera e collinare, occidentali altrove. Possibili colpi di vento durante i temporali.

Mare: Generalmente poco mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!