La giornata di venerdì caratterizzata dal tempo stabile ma con nuvolosità in aumento e addensamenti pomeridiani sulle zone interne e montuose. Instabilità in graduale aumento nel fine settimana

La nostra penisola risulta marginalmente interessata dall’arrivo di masse d’aria umida di origine atlantica che, nelle prossime ore, determineranno diffusi fenomeni di instabilità al nord, in particolare sull’arco alpino centro-orientale, mentre sulle regioni centro-meridionali giungeranno corpi nuvolosi provenienti dal Mediterraneo occidentale che, occasionalmente, potranno favorire precipitazioni sparse, specie sulla Sardegna e sulle regioni meridionali. Annuvolamenti saranno possibili, nelle prossime ore, anche sulle regioni centrali, in particolare su Abruzzo e Molise, ma senza fenomeni di rilievo, mentre addensamenti pomeridiani potranno manifestarsi lungo la dorsale appenninica con occasionali rovesci, in particolare sui rilievi Marchigiani ed Abruzzesi. Nel fine settimana, tuttavia, assisteremo ad un graduale aumento dell’instabilità, a causa dell’arrivo di masse d’aria fresca provenienti dapprima dall’Europa centrale e, successivamente, nella giornata di domenica, dai vicini Balcani, a causa della rimonta di un promontorio di alta pressione sul Mediterraneo occidentale e sull’Europa centro-occidentale che convoglierà masse d’aria fresca sulle regioni centro-meridionali adriatiche tra domenica e lunedì, con conseguente aumento della nuvolosità, venti settentrionali in intensificazione e possibilità di precipitazioni.

Immagine IR NOAA-18

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso ma la tendenza è verso un graduale aumento della nuvolosità nel corso della mattinata, ad iniziare dalla Marsica e dall’Aquilano, in estensione verso le restanti zone nel corso della mattinata e nel pomeriggio; inizialmente si tratterà di nubi medio-alte e stratificate, tuttavia non si escludono addensamenti consistenti a ridosso dei rilievi con possibilità di rovesci, anche a carattere temporalesco, in estensione verso le zone pedemontane e collinari del Teramano e, localmente, del Pescarese. In nottata e nelle prime ore della mattinata di sabato saranno possibili temporali sull’Adriatico centrale, mentre nel pomeriggio saranno possibili formazioni temporalesche lungo la dorsale appenninica, in estensione verso il settore adriatico.

Temperature: In aumento, specie nei valori massimi.

Venti: Deboli dai quadranti orientali o sud-orientali, con rinforzi lungo la fascia costiera. Da domani tenderanno a provenire dai quadranti settentrionali.

Mare: Poco mosso con moto ondoso in graduale aumento dal pomeriggio.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!