La settimana si apre con temperature al disotto delle medie stagionali, specie al centro-nord e possibili fenomeni di instabilità sull’arco alpino e lungo la dorsale appenninica. Instabilità in aumento nei prossimi giorni.

La vasta area di alta pressione che nei giorni scorsi ha favorito condizioni di tempo stabile su gran parte delle nostre regioni, si è ulteriormente attenuata e, nello scorso fine settimana, ha favorito l’ingresso di masse d’aria fresca su gran parte delle nostre regioni peninsulari, favorendo un aumento dell’instabilità e temperature in diminuzione. La settimana si aprirà all’insegna di un tempo discreto, con temperature che però continueranno a mantenersi al disotto delle medie stagionali, mentre correnti atlantiche continueranno a raggiungere la nostra penisola, favorendo il transito di corpi nuvolosi ed episodi di instabilità pomeridiana sull’arco alpino e lungo la dorsale appenninica. Da mercoledì l’instabilità risulterà più marcata a causa dell’arrivo di masse d’aria umida di origine atlantica, mentre alla base dei dati attuali, la discesa di un nucleo di aria fresca proveniente dall’Europa centro-settentrionale, potrà dar luogo ad un marcato peggioramento delle condizioni atmosferiche a partire da venerdì, con rovesci e frequenti manifestazioni temporalesche, anche sulle regioni centrali. Si tratta di una situazione da analizzare ed eventualmente confermare nei prossimi aggiornamenti.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso con possibili annuvolamenti in mattinata, specie nel Teramano, Pescarese e Chietino, mentre annuvolamenti saranno presenti al mattino sulla Marsica e nell’Aquilano, in intensificazione tra la tarda mattinata e il tardo pomeriggio: non si escludono rovesci e manifestazioni temporalesche, specie sulla Marsica, sul vicino Lazio e sull’Alto Sangro, in estensione, localmente, verso l’Alto Molise. Nuvolosità in attenuazione in serata e in nottata, tuttavia dalla tarda serata e nelle prime ore della mattinata di martedì è previsto un nuovo graduale aumento della nuvolosità a causa dell’arrivo di corpi nuvolosi provenienti dal Mediterraneo occidentale, anche se inizialmente si tratterà di nubi medio-alte e stratificate.

Temperature: In diminuzione, specie nei valori minimi.

Venti: Deboli dai quadranti nord-orientali con possibili rinforzi lungo la fascia costiera, nel Chietino e nel Vastese.

Mare: Generalmente mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!